ROMA – In fatto di smartphone le dimensioni contano e i consumatori, a ogni latitudine, preferiscono schermi sempre più grandi, adatti sia a lavorare che a fruire di contenuti multimediali. Stando a un sondaggio condotto a livello internazionale dai ricercatori di Strategy Analytics, i telefoni top di gamma con schermo tra i 5 e i 5,5 pollici sono i più gettonati.

L’apprezzamento per questa grandezza è vero soprattutto in India e in Cina, dove quest’anno la metà degli intervistati considera i 5,5 pollici la dimensione ideale, mentre nel 2017 la preferita era da 5 pollici. In Europa occidentale e negli Stati Uniti cresce l’interesse per display sempre più generosi. In Usa lo schermo perfetto è considerato quello da 5 pollici, ma una persona su cinque (21%) ritiene ideale un display da 6,3 pollici, a fronte del 17% che li prediligeva nel 2017.

A trainare la scelta di smartphone grandi sono una serie di elementi, in primis “le maggiori capacità di intrattenimento e produttività”, oltre a “design più sottili ed ergonomici, risoluzione maggiore dello schermo”, spiega l’analista Christopher Dodge, autore del rapporto, che evidenzia come “gli smartphone stiano diventando l’hub di controllo per un numero crescente di dispositivi e servizi connessi”.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non viviamo di stipendi pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml