La Lombardia chiede lo stato di calamità per i danni del maltempo di questi giorni, quantificati in 35 milioni di euro. La stima è dell’assessorato alla Protezione civile della Regione, e sono divisi per provincia: 18 milioni per il bresciano, 12 milioni per la bergamasca, 3,5 milioni per la provincia di Sondrio, più altri importi minori nelle altre province.

in riproduzione….

Alberi caduti – in Valcamonica ci sono frazioni isolate proprio per la strage di alberi -, frane, esondazioni di fiumi, L’ondata di maltempo che, da una settimana, ha travolto l’Italia intera non ha risparmiato centri abitanti, campagne e montagne della Lombardia. Danni che, sostiene l’assessore regionale all’Ambiente Raffaele Cattaneo, sarebbero potuti essere più consistenti, “ma gli interventi di contenimento delle esondazioni e le vasche di laminazione hanno dato i risultati sperati, prevenendo situazioni come quelle accadute in passato”.

Fino a questa sera resta attiva l’allerta maltempo, e a Milano resta aperto il Coc, il centro operativo di via Drago per l’emergenza, che si occupa anche del monitoraggio dei fiumi Seveso e Lambro.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml