Il traghetto partito da Pozzuoli prova ad attraccare nel porto di Ischia: nulla da fare, le forti raffiche di tramontana rendono la manovra impossibile. E l’unità, il Don Peppino della compagnia Gestour, scarrozza pericolosamente verso una nave ormeggiata, la Benito Buono della Medmar, urtandola.

Così, il comandante è costretto a fare dietrofront, tornando al porto di partenza, Pozzuoli, con tutti i passeggeri a bordo, costretti a rinunciare all’idea di raggiungere l’isola e a sobbarcarsi un’altra traversata a vuoto.  La guardia costiera di Ischia, al comando del tenente di vascello Andrea Meloni, riferisce che non ci sono feriti: l’impatto ha tuttavia causato danni alle sovrastrutture delle due navi. 

E’ la punta dell’iceberg di una mattinata impossibile per i collegamenti marittimi nel golfo di Napoli: al momento Ischia, Capri e Procida restano isolate. Il forte vento di tramontana, con intense raffiche che spazzano il golfo di Napoli da ieri sera, ha portato infatti alla sospensione di tutti i collegamenti marittimi con le isole, ad eccezione di alcune linee garantite dalla compagnia Medmar sulla tratta Casamicciola-Pozzuoli. Nessuna corsa ha invece raggiunto Capri da Napoli e da Sorrento (e viceversa). Allagato il pontile di Ischia Ponte.

I disagi

L’ondata di maltempo, con vento forte e mare mosso, proseguirà almeno fino a domani. Lo stop ai collegamenti si traduce in una serie di disagi: a Procida, per esempio, a causa dell’impossibilità di garantire la turnazione dei medici, la guardia medica non è attiva dalle 10 alle 22 di oggi, sabato 23 febbraio. Per eventuali esigenze, bisogna recarsi presso il Pronto Soccorso, dove i servizi sono regolari.

 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml