Non è la prima volta che accade, ma non per questo è meno grave. L’ultimo caso a Roma, quando un ristorante ha scritto un termine omofobo sulla ricevuta fiscale. Adesso l’insulto è sessista e si trova sullo scontrino del bar. A Marghera, località del comune di Venezia, un gruppo di donne dopo aver consumato al tavolino di un bar si è vista arrivare uno scontrino che le apostrofava come pettegole. In dialetto sulla ricevuta era infatti scritto: “Ste bettobeghe del casso” con un’ulteriore variante dialettale rispetto al più comune “betoneghe”, appunto “impicciona”, “petulante”.

Il quotidiano veneto Il Gazzettino riporta che le clienti si sono particolarmente risentite anche perché sono frequentatrici abituali del bar, poiché fanno parte di un’associazione e dopo le riunioni sono solite fermarsi a bere qualcosa nell’esercizio che le ha così etichettate. Le signore, che hanno tutte tra i 50 e i 70 anni, fanno parte dell’associazione culturale “Le calamite”, nata per lo studio e la divulgazione delle tecnologie informatiche della comunicazione.

Il nome del locale non è stato diffuso, mentre nel caso del ristorante romano l’insulto omofobo è costato caro al cameriere, che è stato licenziato e all’esercizio in generale, che ha avuto decine di recensioni negative. Sempre a Roma, nel dicembre 2017, quattro ragazze dopo aver cenato in un ristorante giapponese hanno trovato sullo scontrino, vicino all’indicazione del tavolo la parola “ciccione”.

rep

Dopo l’insulto omofobo del luglio 2018 la Confesercenti di Roma aveva parlato di “fatto gravissimo” e chiesto che venisse “istituito un bollino di qualità per i pubblici esercizi, dal momento che per noi ogni giorno il ‘galateo dell’accoglienza’ è il bigliettino da visita da mostrare a ogni cliente, romano o turista, che decide di venire a mangiare in un ristorante, per continuare a mantenere viva quella tradizione che caratterizza la nostra città e i nostri prodotti di eccellenza”. Forze è il caso che ci si pensi anche a Venezia e dintorni.
 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml