VERONA – Una persona è morta e 37 sono rimaste ferite, di cui 6 in condizioni gravi, in una serie di incidenti tra lo svincolo della A4, a Verona e la A22 del Brennero che hanno determinato la chiusura dell’autostrada fino a Nogarole Rocca. Ripercussioni al traffico in tutta l’area veronese e anche in Emilia.

Al momento degli incidenti sulla zona gravava una fitta nebbia. Negli incidenti, in tutto 22, sono rimasti coinvolti oltre 80 mezzi.

“La nebbia – ha detto il comandante della polstrada di Verona, Girolamo Laquaniti – è una concausa, ma non la causa. Velocità, distrazioni hanno favorito seriamente i tamponamenti”.

Almeno 6 dei feriti sono stati portati agli ospedali della zona con codice rosso, per lo schiacciamento di arti e corpo.

I feriti sono stati distribuiti negli ospedali di Veneto e Lombardia i feriti dei due maxi tamponamenti che si sono verificati tra Carpi (Modena) e Verona coinvolgendo oltre 100 automezzi. Gli scontri sono avvenuti al chilometro 237 in direzione nord e al chilometro 232 in direzione sud. Le persone più gravi sono stati portati nei nosocomi di Borgo Trento e Borgo Roma, a Verona, San Bonifacio, Peschiera e Mantova.

 




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml