ROMA – Gli attaccanti al centro del mercato. In Italia e all’estero sono tanti i club a caccia di uomini dal gol facile e nei prossimi giorni potrebbe scatenarsi un vero effetto domino. La Juventus non considera più incedibile Dybala e nel caso arrivasse l’offerta giusta l’argentino verrebbe lasciato partire. Su di lui avrebbe messo gli occhi il Manchester United che pensa di usare Romelu Lukaku come contropartita. In tal senso sarà importante capire quanto è forte la volontà del bomber belga di raggiungere Antonio Conte all’Inter. Il club nerazzurro, infatti, resta alla finestra sperando nella preferenza accordata dal calciatore, che a Milano avrebbe più garanzie per il posto da titolare. “Abbiamo avanzato un’offerta importante e congrua – ha affermato l’amministratore delegato Giuseppe Marotta alla cerimonia di presentazione dei calendari –  Staremo a vedere quello che succederà”. Lukaku, intanto, non è stato convocato per la trasferta in Norvegia, dove i Red Devils  affronteranno in amichevole il Kristiansund.
 

Napoli, James Rodriguez più lontano

L’Inter, nel frattempo, continua a battere anche la pista Edin Dzeko e la dirigenza nerazzurra sarebbe in procinto di alzare a 15 milioni l’offerta per il bosniaco. Le distanza resta (la Roma ne chiede 20), ma le parti si stanno decisamente avvicinando. La stampa spagnola, invece, allontana sempre di più James Rodriguez dal Napoli. Nonostante la mancata convocazione per l’Audi Cup, in programma domani e mercoledì, a Monaco di Baviera, i Blancos avrebbero comunicato al colombiano la volontà di trattenerlo. Secondo quanto riporta ‘As’, a spingere Florentino Perez alla marcia indietro sarebbe stata la batosta per 7-3 subita contro l’Atletico Madrid e il grave infortunio a Marco Asensio. Niente da fare neppure per Pepé, ormai ai dettagli con l’Arsenal. De Laurentiis potrebbe così decidere di puntare tutto su Icardi, sul quale resta vivo l’interesse della Juve nel caso di approdo di Lukaku all’Inter.
 

La Roma non molla Higuain

A sbrogliare la matassa Dzeko potrebbe essere Higuain, richiesto a gran voce dai giallorossi: a giorni è previsto un incontro risolutivo tra il fratello procuratore dell’argentino e il ds Petrachi che intanto lavora al rinforzo difensivo. Oltre ai soliti Alderweireld, Pezzella e Rugani, è spuntato Jemerson del Monaco, al quale piace Schick. In alternativa al Pipita la Roma non disdegna la carta Milik, in procinto di lasciare Napoli. Il futuro di Olsen potrebbe essere in Portogallo, visto che sul portiere svedese c’è un concreto interesse da parte di Benfica e Porto.
 

Milan pronto ad abbracciare Leao e Duarte

Il Milan, grazie anche ai soldi messi in cassa con la cessione di Cutrone al Wolverhampton, è pronto a chiudere per il difensore Duarte e l’attaccante Rafael Leao che dovrebbero sbarcare domani a Milano, mentre per quel che riguarda Correa dell’Atletico Madrid c’è sempre distanza tra richiesta e offerta. L’ipotesi di un ritorno di Nainggolan al Cagliari per adesso resta solo una suggestione: “Ora come ora è fantacalcio – ha ammesso il presidente rossoblu Tommaso Giulini – Certo se dovesse andare via da Milano e scegliere di restare in Italia, non credo troverebbe una piazza migliore di Cagliari”.
 

Futuro incerto per Neymar

Tutto da scrivere il futuro di Neymar che ormai ha espresso a chiare note la sua volontà di lasciare il Psg. Gli elevati costi del cartellino e dell’ingaggio del brasiliano, però, sono un nodo non semplice da sciogliere. Barcellona e Real restano alla finestra, mentre dopo Leonardo e il tecnico Tuchel anche Marco Verratti si è detto contrario a trattenere controvoglia il compagno. Senza un’offerta congrua, però, il club francese non lascerà partire l’asso carioca.
 

Milinkovic-Savic resta la prima scelta dello United

Il futuro di Milinkovic-Savic rimane legato a doppio filo a quello di Pogba: se il giocatore francese dovesse volare a Madrid, dove Zidane lo aspetta a braccia aperte, allora il serbo sarebbe la prima scelta del Manchester United. Decisivi i prossimi giorni, visto che il mercato inglese chiude l’8 agosto. Continua il rebus legato a Gareth Bale: il gallese era volato in Cina e sembrava tutto fatto per l’acquisto da parte dello Jiangsu, ma alla fine l’affare è saltato definitivamente. La Fiorentina tratta con il Sassuolo per l’approdo in viola di Lirola e Boateng, mentre ai neroverdi piace Simeone. Il Torino, dopo aver trattenuto i big, sogna il grande colpo in attacco: Simone Verdi è il primo nome sulla lista del presidente Cairo.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml