ROMA – L’arrivo di Romelu Lukaku all’Inter sta per innescare il valzer degli attaccanti. Tra Inter e Manchester United è stato raggiunto l’accordo per il belga. I Red Devils, con il mercato in entrata della Premier League che chiude tra poche ore, sarebbero pronti a pagare la clausola rescissoria di Inaki Williams, attaccante dell’Athletic Bilbao. L’Inter, però, non si ferma qui. Ausilio e Marotta sono al lavoro per regalare a Conte anche un altro rinforzo per il reparto offensivo. L’obiettivo numero uno resta il romanista Edin Dzeko, per il quale gli uomini mercato nerazzurri sono pronti ad alzare l’offerta per avvicinarsi alla richiesta di 20 milioni della Roma, che non vuole mollare nonostante il bosniaco vada in scadenza di contratto a giugno 2020. L’Inter è poi vigile sul talento Pietro Pellegri, sul quale ha messo gli occhi anche il Milan proponendo uno scambio con André Silva.

Roma, Llorente e Mariano Diaz le alternative a Higuain

La Roma ha definito il ritorno in prestito di Karsdorp al Feyenoord dopo una sola stagione nella Capitale. Per il portiere Robin Olsen, invece, si fa concreta la pista Montpellier. I giallorossi, intanto, continuano il pressing per Higuain, ma ora come ora Sarri non vuole privarsi dell’argentino. Prima del Pipita, infatti, nella lista dei partenti bianconeri ci sono Dybala, inseguito dal Tottenham, anche se a poche ore dalla chiusura del mercato inglese resta da sciogliere l’intricato nodo dei diritti d’immagine, e Mandzukic, altro possibile sostituto di Lukaku allo United. La Roma così cerca di battere anche altre piste: nomi sull’agenda di Petrachi sono quelli di Llorente e Mariano Diaz del Real Madrid, senza tralasciare Falcao, in uscita dal Monaco (per il colombiano è in pole il Galatasaray).
 

Juve su Icardi, Luca Pellegrini verso il ritorno al Cagliari

In casa Juventus il nome forte è sempre quello di Mauro Icardi che avrebbe incassato anche il pesante gradimento di Cristiano Ronaldo. Intanto i bianconeri sono pronti a cedere in prestito secco per un anno Luca Pellegrini al Cagliari. Alla ricerca di un rinforzo per l’attacco è anche il Napoli. Per il club azzurro si torna a parlare di Everton Cebolinha, talento del Gremio che a Porto Alegre danno come probabile partente al costo di 45 milioni. La principale alternativa, visto che Icardi sembra volere solo la Juventus, è Lozano. De Laurentiis, nel frattempo, non molla James Rodriguez, con il quale però il Real vorrebbe fare cassa: i Blancos continuano a escludere l’ipotesi del prestito.
 

Il Flamengo attende la decisione di Balotelli

Il Flamengo ha smentito di voler edare un bonus di 10 milioni a Balotelli in caso di firma: l’offerta di circa 4 milioni a stagione sarebbe sempre valida, anche se il club carioca ha come tetto salariale, almeno finora, i 3 milioni percepiti da Gabigol. E proprio per Barbosa l’Inter è pronta ad ascoltare le offerte di Siviglia e Valladolid, anche se l’attaccante brasiliano fino al termine del 2019 non si muoverà da Rio. Monchi, per il Siviglia, sta tentando di prendere Pulgar da Bologna, ma per il cileno c’è stata nelle ultime ore una decisa accelerata della Fiorentina, che sembra a un passo dall’accordo con i felsinei per 10 milioni di euro.
 

La Fiorentina pensa a Diego Rossi, Praet vicino al Leicester

In uscita dai viola c’è Simeone, mentre Commisso vorrebbe regalare ai tifosi Diego Rossi, attaccante esterno del Los Angeles FC. Le richieste del club californiano, però, per ora sono ritenute eccessive. Per il centrocampo alla Fiorentina piace anche Berge del Genk. Il club gigliato, però, deve sfoltire la rosa, piazzando Eysseric, Dabo e Cristoforo. Il Lione prova a fare la spesa in Italia: nella lista ci sarebbero Suso, che Giampaolo non vuole cedere, e Nzonzi della Roma. La Sampdoria è vicina all’accordo con il Leicester per Praet, anche se manca ancora l’intesa sull’ingaggio tra il giocatore e il club. Mitroglu potrebbe essere il nuovo attaccante del Lecce, mentre il Parma pensa all’ex Liverpool Skrtel, attualmente svincolato, per rinforzare la difesa.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml