DIMARO – Il diciottesimo giorno di ritiro del Napoli è stato un po’ meno impegnativo sul campo: con una sola seduta di allenamento mattutina durata poco più di un’ora, complice il gran caldo. Ancelotti ha concesso ai giocatori un pomeriggio di libertà, alla vigilia dell’amichevole in programma domani contro la Cremonese: terzo e ultimo test organizzato in Val di Sole. L’attenzione generale s’è dunque spostata sul mercato, con la attesa per l’arrivo in Trentino del terzo rinforzo estivo: il centrocampista macedone Eljif Elmas, 19 anni, acquistato dal Fenerbache per 16 milioni (più bonus), che dopo aver superato le visite mediche a Roma (a Villa Stuart) è pronto per cominciare la sua nuova avventura in maglia azzurra. Lo attendono a braccia aperte pure i compagni, con Dries Mertens che ha lanciato a radio Kiss Kiss l’ennesimo appello ad Aurelio De Laurentiis per rendere più competitiva la squadra. “Abbiamo un club solido e ne siamo orgogliosi. L’estate scorsa con Fabiàn abbiamo fatto un grande acquisto, ora dobbiamo continuare a farli”, ha detto l’attaccante belga, sempre più leader del gruppo.

Mertens sta confermando anche in questi giorni di essere al centro del progetto Napoli, in campo e fuori. “Il feeling col pubblico? Qui in ritiro ci sono tantissimi tifosi e fa sempre piacere il calore della nostra gente. C’è voglia da parte di tutti di fare qualcosa di importante. Siamo cresciuti: i giocatori e pure la società, nei 6 anni che ho passato qui la considerazione generale per il Napoli è aumentata e ovviamente è una bella sensazione. Nel campionato scorso siamo finiti tanti punti dietro la Juventus e adesso dobbiamo fare meglio. La spinta del San Paolo può aiutarci. Ho sentito che hanno fatto dei lavori per migliorare l’impianto e ho ascoltato la richiesta di Ancelotti ai tifosi di riempire lo stadio, che ovviamente condivido”, ha detto l’attaccante belga, lanciando una provocazione a Sarri. “Vorrei domandargli se è più bello vincere lo scudetto alla Juve o al Napoli. Andare lì è stata una sua scelta e la rispetto, anche se mi è dispiaciuto e non me lo aspettavo. Ora è un avversario come gli altri e lo vogliamo batte, nonostante la stima che continuo a provare per lui. Personalmente gli devo tanto…”.

Ma Mertens guarda avanti. “Manolas si sta dimostrando molto forte nei primi allenamenti con noi, con Koulibaly può formare una eccellente coppia”. E proprio il nuovo difensore greco è uscito a sua volta allo scoperto a Sky. “Ho scelto il Napoli per vincere, siamo già più vicini alla Juventus e sono in arrivo altri giocatori forti: oltre ovviamente a quelli che ho trovato qui. Zielinski mi ha colpito più di tutti. Per Ancelotti invece parlano i numeri. Carlo è una bella persona e un grande allenatore, tutti i giocatori gli vogliono bene. Mi può aiutare tanto, ogni giorno con lui si può e si deve migliorare”.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml