L’Italia resta nel pieno di un vortice ciclonico almeno per le prossime 24 ore.
La depressione partita dal Mar Ligure sta provocando forti precipitazioni su gran parte del Nordest. I meterologi de Il Meteo.it prevedono accumuli superiori a 100 mm in Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia, con la perturbazione in rapido spostamento prima verso le regioni tirreniche e poi sullo Jonio.  Nonostante l’innalzamento delle temperature, in quota le precipitazioni si prevedono ancora nevose per tutta la giornata di oggi.

Sabato 2 febbraio
Piogge intense e nubifragi al Nord-Est, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Sardegna Occidentale, con pericolo di un veloce ingrossamento dei fiumi e correnti d’acqua con rischio di straripamenti ed inondazioni. Nevicherà ancora sulle Alpi Centro-Orientali (dai 1200-1300 metri) con accumuli oltre un metro. Inoltre, a Venezia, tornerà il fenomeno dell acqua alta ( circa 130 cm) a causa dei venti di scirocco a carattere di burrasca che spirano sull’Adriatico. Tra pomeriggio e stasera le piogge continueranno a cadere su tutte le regioni centro-settentrionali ma con particolare intensità su quelle tirreniche e Sardegna dove è elevato il rischio di alluvioni lampo (attenzione a Roma). Previsti intensi temporali marittimi in arrivo sulle coste, dalla Toscana alla Campania. Al Sud invece previsti venti di burrasca fino a 100 chilometri orari.

Domenica 3 febbraio

Ancora una giornata di cattivo tempo. L’azione del vortice si farà sentire non solo al Centro-Nord ma anche sulle regioni peninsulari ed Isole. Prevediamo quindi al mattino ulteriori nevicate sull’arco alpino centro-orientale (quota neve in calo fino a 600-700 metri), piogge invece su gran parte del nord (deboli su Piemonte, fiocchi in collina). Al centro previsto ancora maltempo con temporali sulle regioni tirreniche (non mancheranno però sprazzi di sole) e cieli nuvolosi con pioviggini sul versante adriatico (Marche, Abruzzo e Molise). Al sud arriveranno dei piovaschi con locali temporali. Sarà instabile sopratutto su Campania, Calabria Tirrenica e Sicilia settentrionale. Da segnalare inoltre un generale calo delle temperature per aria più fredda in arrivo da Nord-Ovest con maestrale sostenuto sulla Sardegna. Qualche fiocco in serata sull’Appennino Centro-Meridionale dai 1200 metri.

 


La Repubblica si fonda sui lettori come te, che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il sito o si abbonano a Rep:. È con il vostro contributo che ogni giorno facciamo sentire più forte la voce del giornalismo e la voce di Repubblica.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml