Riprendono gli sbarchi fantasma in Sicilia. Due piccole barche di legno sono arrivate sulle coste dell’Agrigentino, nei pressi di Siculiana Marina. Trentacinque, all’incirca le persone a bordo secondo alcune testimoni che hanno visto i migranti allontanarsi. Quindici i migranti fino ad ora ritrovati dalle forze dell’ordine che stanno verificando se nello sbarco ci siano state vittime. Una delle due imbarcazioni si è infatti ribaltata.

Gli inquirenti ritengono che le due barche in legno, provenienti dalla Tunisia, siano state trainate fino a poche miglia dalla costa da una nave madre poi dileguatasi, un metodo già collaudato dagli scafisti facilitati adesso dall’assoluta mancanza di controlli nel Mediterraneo.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml