BOSTON – Tra Patrick Cutrone e il Milan è arrivato il momento dei saluti. L’attaccante ha lasciato nella notte il ritiro di Boston, sede degli allenamenti della tournée rossonera, ed è tornato in Italia, come già aveva fatto la settimana scorsa André Silva, prima del naufragio della trattativa con il Monaco. Per il numero 63, infatti, è imminente il trasferimento al Wolverhampton. Cutrone avrebbe dunque deciso di accettare la corte del club di Premier – che disputerà l’Europa League – dopo alcuni giorni di riflessione. Restano da sistemare ancora gli ultimi dettagli, ma l’operazione pare destinata a chiudersi.

Accelerata per Correa e Leao

Termina così l’esperienza lunga 10 anni al Milan di Cutrone, prodotto del settore giovanile rossonero, dopo 27 gol in 90 presenze in prima squadra. La cessione dovrebbe portare nelle casse rossonere circa 25 milioni complessivi. Il Milan si concentrerà ora sul definire gli acquisti di Angel Correa dall’Atletico Madrid (il suo agente è in Italia) e di Rafael Leao del Lille, proposto da Jorge Mendes, ancora alla ricerca di un club dove piazzare André Silva.

Romagnoli: “Obiettivo quarto posto”

Dal ritiro di Boston, intanto, il capitano Alessio Romagnoli ha fatto il punto sulle ambizioni del nuovo Milan targato Giampaolo: “Mi aspetto una stagione migliore, l’obiettivo è quel quarto posto che ci è sfuggito di un soffio e dovremo fare di tutto per prendercelo. Giampaolo è un tecnico molto preparato e un uomo tranquillo che ci fa stare bene. Questo è davvero importante per noi. Siamo un gruppo giovane come l’anno scorso, anzi ancora di più. La fortuna è che quasi tutti eravamo già insieme, dobbiamo continuare a essere così uniti”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml