MILAN – Troppo Milan per l’Empoli. La resistenza dei toscani a San Siro dura un tempo, poi nella ripresa i rossoneri chiudono la pratica con un secco 3-0 grazie alle reti del solito Piatek, Kessie e Calhanoglu. Con questo successo la squadra di Gattuso consolida il quarto posto portandosi a 45 punti, momentaneamente a +4 sulla Roma e +6 su Lazio e Atalanta.

POCO TURNOVER – Martedì c’è la Coppa Italia ma Gattuso conferma la squadra titolare dando però fiducia a Conti al posto di Calabria, mentre al posto dello squalificato Suso c’è Castillejo. Iachini conferma la stessa formazione che domenica scorsa ha battuto nettamente il Sassuolo, presenti quindi Dragowski tra i pali e Farias in coppia con Caputo. Inizio sprint dei rossoneri: dopo appena 8′ viene annullato (giustamente) un gol a Paquetà che aveva girato benissimo di testa un cross di Rodriguez, ma il brasiliano era in fuorigioco. Il più attivo è Castillejo che in due occasioni sporca i guanti di Dragowski. Man mano però i ritmi calano e le occasioni scarseggiano fino all’intervallo.

BUM BUM PIATEK – Nella ripresa è un altro Milan: prima rischia con Krunic che spara fuori da buona posizione, poi al 5′ Kessie imbuca in area per Calhanoglu che crossa per il tap-ìn fulminante di Piatek. L’attaccante polacco, alla quinta rete consecutiva, si conferma un cecchino infallibile. Passano meno di due minuti e Kessie, ben lanciato da Castillejo, supera con un delizioso pallonetto Dragowski. Per i rossoneri un uno-due che taglia le gambe all’Empoli. Ma c’è tempo anche per il tris dello scatenato Castillejo, agile a sfruttare sul primo palo un cross perfetto di Conti.

TORNA IN CAMPO BIGLIA – Ci sarebbe anche il poker di Borini, ma il Var annulla per posizione di fuorigioco attiva di Cutrone, entrambi entrati poco prima per Piatek e Paquetà. A proposito di sostituzioni, a risultato acquisito, c’è spazio anche per il ritorno in campo di Lucas Biglia dopo il lungo infortunio. Gli fa spazio Bakayoko, applauditissimo da San Siro: i fischi di inizio stagione sono un lontano ricordo. Nei minuti di recupero nota di merito anche per Donnarumma, che nega il gol a Ucan con un’ottima parata. Il Milan continua il suo periodo d’oro preparandosi al meglio per la semifinale di Coppa Italia, l’Empoli dura un solo tempo ma non è da queste partite che passa la salvezza dei toscani.

MILAN (4-3-3): Donnarumma G. 6.5; Conti 7, Romagnoli 6.5, Musacchio 6, Rodriguez 6; Kessiè 7.5, Bakayoko 6 (35′ st Biglia sv), Paquetà 6 (23′ st Borini 6.5); Castillejo 8, Piatek 6.5 (23′ st Cutrone 6), Calhanoglu 7. In panchina: Donnarumma A., Plizzari, Abate, Calabria, Laxalt, Strinic, Bertolacci, Mauri. Allenatore: Gattuso.
EMPOLI (3-5-2): Dragowski 5; Veseli 6, Silvestre 6.5, Dell’Orco 6; Di Lorenzo 5.5, Acquah 5.5 (20′ st Salih Ulan 6.5), Bennacer 6.5, Krunic 5.5, Pasqual 5 (28′ st Pajac 6); Caputo 5.5, Farias 5 (20′ st La Gumina 6). In panchina: Perucchini, Provedel, Rasmussen, Diks, Maietta, Nikolaou, Brighi, Capezzi, Traore’, Oberlin. Allenatore: Iachini.
ARBITRO: Giacomelli (Trieste).
RETI: Piatek al 50′, Kessiè al 52′ e Castillejo al 68′.
AMMONITI: Di Lorenzo e Calhanoglu.
ANGOLI: 6-2 per il Milan.
RECUPERO: 2′ e 4′.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml