MILANO – “Contro la Lazio mi accontenterei di vedere la prestazione vista contro la Juventus, ovviamente senza certi errori. Voglio vedere la stessa mentalità di una settimana fa”. Rino Gattuso sprona i suoi alla vigilia della sfida-Champions con i biancocelesti al Meazza. “La Lazio è una squadra molto fisica, in questo assomiglia alla Juve. Non basterà solo giocare bene, ma servirà grande voglia. Dovremo giocare a calcio nel miglior modo possibile. Contro di loro abbiamo fatto sempre fatica a livello fisico”. Il tecnico rossonero, comunque, è fiducioso: “Ci siamo allenati bene questa settimana e ho visto una squadra viva”.

ARBITRAGGI SFAVOREVOLI? NON CERCHIAMO ALIBI  – Gattuso punta molto su Suso: “Mi piacerebbe rivederlo come nella prima metà della stagione. Può contribuire notevolmente al nostro gioco, domani, e questa è la mia speranza”, Quindi si sofferma sulle condizioni di Donnarumma e Paquetà: “Donnarumma dovrebbe essere disponibile dalla prossima settimana. Per quanto riguarda Paquetà, sta migliorando molto e dovrebbe tornare ad allenarsi sulla sabbia da domani”. Il tecnico rossonero è soddisfatto della scelta di Rizzoli di affidare la sfida a Rocchi: “E’ una garanzia, e’ un arbitro esperto. Solo in Italia si fanno certi discorsi, non dobbiamo avere paura se un arbitro sia in buona fede o meno…C’è troppa discussione sugli arbitri ultimamente, basta così. Non dobbiamo cercare alibi, è vero che sono stati commessi degli errori, ma anche da parte nostra. Dobbiamo solo lavorare sodo e guardare avanti”.

IO ALLA ROMA? VOCI ASSURDE – Infine due parole sul futuro visto che in questi giorni si vocifera di un suo possibile approdo alla Roma, ‘caldeggiato’ da Francesco Totti. “Io Totti non lo sento da 4-5 mesi, l’ho chiamato per il compleanno. Poi, siccome sono un tesserato e ho due anni di contratto, non posso parlare di altre cose con altre società. Queste voci mi sembrano assurde. Ieri tutti hanno ascoltato le parole di Maldini. Le ho molto apprezzate, per me sono molto, molto importanti. Io due anni di contratto, l’obiettivo mio, dei giocatori e della società è tornare in Champions, le altre tutte chiacchiere. Sono un professionista. Non credete a queste cose qua, sarebbe da sciocchi e irrispettosi mancare di rispetto a un club che mi ha dato tanto”.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml