La polemica, e pure piuttosto pesante, arriva durante la presentazione, a Milano, del nuovo Cd del rapper Salmo. “Come puoi fare rap nel 2018 e non guardarti intorno?”, ha dichiarato il rapper all’Ansa durante l’evento al Megastore Mondadori. “Prima di tutto i ragazzini devono capire, perché sono malleabili e spesso confusi, vedono Salvini e pensano sia un mito perché è un ‘personaggio’. Io non voglio prendere posizione politica ma questa cosa non la tollero: se sono simpatizzanti di quel filone di pensiero ignorante, non devono ascoltare rap, che è prima di tutto black culture, piuttosto ascoltino i dischi degli skinheads”.
Parole ancora più dure, il rapper, le aveva pronunciate nell’intervista a Rolling Stone: “La nostra è una cultura black, non puoi stare con Salvini e ascoltare hip hop, strappa le mie magliette, brucia i miei cd. Oppure pensaci, riflettici un attimo e cambia la tua idea”

Immediata, o quasi, la risposta del vicepremier via Twitter: “Se state con Salvini strappate le mie magliette e bruciate i miei Cd, dice Salmo. Mamma mia che tristezza, apri la mente, fratello!”




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml