“La Lombardia è la terra degli evasori fiscali. Ci sono state il 49,07% delle istanze di voluntary disclosure, in termini di capitalizzazione siamo al 47/48% del totale complessivo, che è di circa 60 miliardi di euro”.

Lo ha detto il procuratore di Milano, Francesco Greco, intervenendo al convegno su criminalità e tutela delle imprese, in Bankitalia a Milano. “E’ un problema serio – ha aggiunto – La Lombardia è di gran lunga al primo posto, poi ci sono il Piemonte e l’Emilia Romagna”.

“Mi fa piacere pensare che qui si è creato un network positivo, un circolo virtuoso, tra procura, gdf, agenzia delle entrate, commercialisti per cui c’è stata una maggior richiesta di voluntary disclosure”. In Veneto, fa notare il procuratore, “le percentuali sono vicine allo zero”. Secondo Greco, la voluntary è un sistema positivo “perché è difficile aggredire capitali all’estero. Quindi meglio farli rientrare pacificamente”. In più “ci ha creato un patrimonio informativo enorme, con cui tutt’ora stiamo organizzando per le nostre attività di indagini”. Solo dalla Svizzera, ad esempio, sono arrivati 400mila conti bancari.
 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml