MODENA – E’ stato fermato in tarda serata il presunto responsabile dell’omicidio della donna, trovata cadavere ieri mattina a Modena in un fosso, in stradello Toni, nella frazione di Albareto. Leopoldo Salici, 41 anni, si è costituito nel tardo pomeriggio nella caserma dei carabinieri e poi è stato interrogato dal pm Angela Sighicelli.

La vittima, Benedita San, 40 anni, prostituta nigeriana, sarebbe stata uccisa a sprangate. L’omicidio potrebbe essere avvenuto a seguito di una lite per un rapporto non consumato, o non gradito.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml