Ha lottato e sperato sino alla fine. Aveva commosso il web col suo video messaggio in cui chiedeva fondi per andare a curarsi in America. Ma nonostante la generosità di migliaia di sconosciuti, che in pochi giorni avevano raccolto i 500mila euro necessari e anche di più, lui non ce l’ha fatta a varcare l’oceano e andare dove sperimentano nuove cure. È morto stasera ad Ancona Lorenzo Farinelli, il medico 34enne affetto da Linfoma non-Hodgkin a grandi cellule di tipo B.

in riproduzione….

Aveva detto: “Non è finita finché non è finita. Non voglio morire”. E per lui si era mobilitata tutta la città, ma anche vip che avevano rilanciato il suo appello, ed erano giunte donazioni da tutte Italia sulla piattaforma gofundme.com. Lorenzo è morto a casa sua; in mattinata era stato dimesso dall’ospedale dopo che era stata interrotta la chemioterapia in preparazione del viaggio negli Usa.

E come Farinelli, sono sempre più numerosi i malati che, in cerca di una speranza, si affidano al tam tam via web. Come Calogero Gliozzo, che ha 27 anni e un linfoma: gli mancano 200mila euro all’obiettivo di 500mila. O chi ha bisogno della chirurgia, come il 15enne Sebastiano: alla sua famiglia servono 300mila euro per andare a Sidney a operare un tumore al cervello. O Luisa Stracqualursi, professoressa e scrittrice di Forlì che anche grazie ai suoi studenti cerca di arrivare a 300mila euro. Anche i donatori sono sempre più numerosi, perché oltre a donare per la ricerca hanno l’impressione di aiutare davvero qualcuno. 
 




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml