DIMARO – Aurelio De Laurentiis chiede pazienza. Il presidente del Napoli ha salutato i tantissimi tifosi sugli spalti dell’impianto di Carciato per assistere all’allenamento della squadra di Ancelotti. La richiesta è la solita, un grande acquisto, uno come James Rodriguez: “Dovete avere pazienza, perché si chiude il 2 settembre. Da qui a quella data possono capitare tantissime cose”, le parole del numero uno azzurro.
“Noi siamo a trattare con chiunque ci interessi, ma che sia corretto e giusto per il gioco, non per fare scena”, ha sottolineato ancora De Laurentiis. “Io non ho bisogno di avere più abbonamenti, ho bisogno di vincere. E per vincere bisogna usare la testa”. L’accordo col giocatore ci sarebbe pure, bisogna raggiungere quello col Real Madrid che vuole girare l’attaccante in prestito con obbligo di riscatto o a titolo definitivo.

in riproduzione….

Pronto ad abbracciare rinforzi importanti (“James, Pepè e Icardi? Sono tutti grandi campioni, spero che, chiunque arrivi, abbia il giusto atteggiamento”) Lorenzo Insigne, tra i più convincenti nel test di ieri con la Feralpisalò – non si nasconde: ”Penso sia il mio Napoli più forte, stiamo crescendo tanto, la società sta inserendo tanti giovani interessanti – le parole del capitano azzurro a Sky -. Personalmente vorrei fare qualche gol in più rispetto alla scorsa stagione per aiutare la squadra: vogliamo coronare il nostro sogno di vincere lo scudetto e ci proveremo fino alla fine. Il mio ruolo? Ne ho parlato con il mister, non c’è da convincerlo, lui ha esperienza e sa cosa posso dare. Come ha detto Ancelotti posso giocare in qualsiasi ruolo dell’attacco, sono felice delle sue parole e voglio ripagarlo in campo”.
La Juve resta la squadra da battere. “Non dobbiamo pensare agli acquisti degli altri, tra l’altro la Juve ha cambiato allenatore come altre squadre, mentre noi abbiamo una base solida: per questo dobbiamo stare tranquilli e lavorare sugli errori commessi lo scorso anno per cercare di migliorare”. Chisura su Manolas: “Mi ha fatto una grandissima impressione, si è presentato bene, è un bravissimo ragazzo e si è messo a disposizione. Albiol portò grande esperienza ma anche Kostas ne ha tanta dopo tutti questi anni a Roma e in nazionale”.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml