NAPOLI – E’ un Napoli che non sa più segnare quello che pareggia 0-0 contro il Torino del grande ex Mazzarri nel posticipo domenicale della 24/a giornata di serie A. Dopo quello di San Siro col Milan e quello del Franchi contro la Fiorentina, gli azzurri portano a casa il terzo 0-0 nelle ultime quattro giornate con appena 3 gol fatti negli ultimi 360′ di campionato. Ora la Juve è lontanissima: +13. La prima volta da capitano di Insigne, con Hamsik volato in Cina, non porta bene allo “scugnizzo” partenopeo che nella ripresa si vede negare la gioia del gol dal palo. Un punto d’oro, invece, per i granata che continuano a restare in ballo per la corsa all’Europa League col quinto posto distante appena tre lunghezze.

LE SCELTE DEI DUE TECNICI – Ancelotti ripropone Ospina titolare dopo le lamentele del portiere colombiano sullo scarso utilizzo dovuto a una clausola di riscatto legata alla presenza, ancora in panchina Mertens con Insigne al fianco di Milik, Allan si prende il centrocampo, mentre in difesa spazio a Hysaj sulla sinistra. Mazzarri, invece, rilancia Berenguer alle spalle del “Gallo” Belotti, con N’koulou che torna in campo dal 1′, De Silvestri e Ola Aina gli esterni di un centrocampo a cinque con Ansaldi in mezzo.

AZZURRI SPRECONI – Il Napoli si butta subito in avanti per evitare sorprese. Dopo 8′ Insigne impegna Sirigu con un rasoterra da fuori sul quale cerca invano la deviazione vincente Callejon. Al quarto d’ora inizia la serie di errori sotto porta di Milik che prima manda sul fondo su cross di Hysaj, poi manca la deviazione vincente dopo una bella giocata di Zielinski, quindi ancora su assist dell’ex Empoli, il polacco calcia tra le braccia di Sirigu, infine un colpo di testa centrale su traversone laterale di Malcuit. Milik, però, non è il solo, perché anche Insigne ci mette del suo calciando per due volte addosso all’estremo difensore granata a tu per tu col portiere. Alla mezz’ora ancora Milik, questa volta su cross di Fabian Ruiz, sfiora il palo alla sinistra di Sirigu.

DUE PALI SALVANO IL TORO – Nella ripresa la musica non cambia, è sempre il Napoli a fare la partita col Torino attento a difendersi negli ultimi 30 metri. Fabian Ruiz allora ci prova da fuori, ma il suo sinistro viene deviato sul palo da Sirigu. Il numero uno granata al 17′ vola a respingere una conclusione di Milik dal limite. Alla mezz’ora ancora il legno a dire “no” al Napoli: bellissimo il tiro a giro sul secondo palo di Insigne che lascia impietrito Sirigu, ma la sfera sbatte sul legno per la disperazione del capitano partenopeo. Il Napoli insiste col neo-entrato Verdi, ma il suo sinistro è centrale per l’estremo difensore sardo. In pieno recupero il Torino rischia addirittura il colpaccio. Prima Ola Aina spreca un clamoroso contropiede (2 contro 1) puntando Allan anziché servire Belotti solissimo al centro, poi poco dopo il Gallo va via al brasiliano, ma si fa recuperare da Malcuit che poi commette fallo. Fabbri estrare il secondo giallo nei confronti dell’ex Udinese prima di ritornare sui suoi passi grazie al Var e ammonire il francese. Finisce così, tra i fischi del San Paolo con la Juve che continua ad andar via.

Napoli-Torino 0-0
Napoli (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon (25′ st Mertens), Allan, Fabián (25′ st Verdi), Zielinski; Insigne, Milik. A disp. Meret, Karnezis, Ghoulam, Luperto, Chiriches, Diawara. Allenatore: Ancelotti
Torino (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Lukic, Rincon (10′ st Meite), Ansaldi (33′ st Parigini), Aina; Berenguer (18′ st Baselli), Belotti. A disposizione: Ichazo, Rosati, Zaza, Falqué, Damascan, Bremer, Ferigra. Allenatore: Mazzarri
Arbitro: Fabbri di Ravenna
NOTE: Ammoniti: 45′ pt Koulibaly (N), 45′ pt Rincon (T), 13′ st Moretti (T), 15′ st Koulibaly, 20′ st Allan (N), 26′ st Aina (T), 36′ st Hysaj (N), 46′ st Malcuit (N). Recuperi: 2′, 4′.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml