‘Ndrangheta, arrestato latitante Francesco Strangio condannato per narcotraffico


Ricercato da un anno e considerato legate alle cosche di San Luca, deve scontare 14 anni per un traffico di cocaina col Sudamerica. Preso in un condominio nel centro di Rose

Da un anno Francesco Strangio viveva nascosto a Rose, un piccolo comune in provincia di Cosenza. I carabinieri di Reggio Calabria e Cosenza lo hanno catturato in un appartamento all’ultimo piano di un condominio del centro abitato. Strangio, considerato vicino alla cosca Strangio-Janchi di San Luca, era scomparso un anno fa dopo una condanna a 14 anni per narcotraffico internazionale: i giudici lo hanno riconosciuto colpevole di aver negoziato e gestito l’importazione di ingenti quantità di cocaina dal Sudamerica. Nell’operazione sono stati impiegati anche i carabinieri dello Squadrone Cacciatori di Vibo Valentia.







SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml