In cinque, tutti ragazzi, si erano ritrovati nella stazione ferroviaria di Nettuno per bere una birra. Uno di loro, un 20enne romeno, Florian Cercel, che gli amici chiamavano solo Flo, è salito sul tetto di un treno ma, toccato dal pantografo, è stato folgorato dall’alta tensione schiantandosi a terra sotto gli occhi del fratello 16enne. È successo intorno a mezzanotte e mezza della notte scorsa al binario 1 della stazione.

Inutili i tentativi di soccorso da parte degli amici prima e dei sanitari del 118 poi: morto sul colpo, è stato portato via quattro ore più tardi e la salma messa a disposizione dell’autorità giudiziaria.

I 5 giovani, tra cui un minorenne e una ragazza, che erano in compagnia del ragazzo, sono stati ascoltati dagli inquirenti e avrebbero ricostruito gli attimi precedenti alla morte del giovane.

“Avevamo bevuto un pò, era solo un gioco ed è finita in tragedia”, hanno detto ai carabinieri. La giovane vittima viveva a Nettuno con la sua famiglia ed era ben integrato sul territorio.

I carabinieri, impegnati nelle indagini, hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza così da ricostruire la dinamica dell’incidente.

 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop