Nel board della casa giapponese, in “quota” Renault, dovrebbe entrare Jean-Dominique Senard: segnale di distensione tra la dirigenza nipponica e l’azionista di maggioranza transalpino


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml