Sono quattro feriti lievi per il nubifragio che questa mattina ha colpito la provincia di Verbania.. Nella zona si è abbattuto un violento downburst, fenomeno meteorologico che consiste in una ‘esplosione’ d’aria. Le forti raffiche di vento hanno scoperchiato alcuni tetti e abbattuto alberi. I feriti,  secondo il 118, a Stresa, Baveno e all’Isola Bella, sul lago Maggiore.
Tra i feriti c’è una donna. Il camper sul quale si trovava è stato colpito dai rami di una pianta caduta dopo le forti piogge di stamani. Le sue condizioni, come quella degli altri, non sono gravi ma è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale di Verbania. Piante divelte anche sul lungolago di Stresa mentre i forti temporali hanno causato allagamenti a Gravellona Toce, Verbania e in Val d’Ossola, dove i tombini non riuscivano a raccogliere l’acqua.

in riproduzione….

Numerose le chiamate ai vigili del fuoco per tetti scoperchiati e allagamenti. Il violento nubifragio ha creato ingenti danni anche al celebre giardino botanico di Villa Taranto di Verbania: il parco al momento è chiuso. Il vento ha fatto cadere anche una gru ai castelli di Cannero, la costruzione del 1400 su una piccola isola di fronte al litorale di una delle ultime località rivierasche prima del confine con la Svizzera, dove da alcuni mesi sono in corso lavori di recupero della struttura che risale ai Borromeo.Lungo tutta la statale 34 sono diversi i punti in cui il traffico è interrotto, mentre problemi si registrano ancora per la linea ferroviaria internazionale Milano-Domodossola nel tratto tra Stresa e Verbania. Gli alberi abbattuti dal maltempo, informano le Ferrovie, sono finiti sulla linea di alimentazione elettrica dei treni, che è rimasta danneggiata.
Venti persone di Rete Ferroviaria Italiana  e della ditta appaltatrice con 5 mezzi d’opera sono al lavoro per rimuovere gli ostacoli e ripristinare le normali condizioni per il transito dei treni.Si prevede di riattivare entro la serata il binario in direzione Milano ed entro la prima mattinata di domani quello in direzione Domodossola.

In  alta Val d’Ossola, alcuni  turisti sono stati evacuati da un campeggio e da un albergo a Formazza. Dopo lapioggia intensa di questa mattina che ha causato uno smottamento nella frazione di Canza, il sindaco di Formazza, Bruna Papa, ha deciso, in via precauzionale, di allontanare i turisti dal campeggio e dall’albergo che si trovano nella zona del rio Vannino, che stamattina ha visto crescere il livello dell’acqua.
“Le due strutture – dice Papa – sono sicure, ma il meteo annuncia ancora forti temporali nel pomeriggio e per precauzione abbiamo deciso di fare evacuare i turisti”

 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop