E lancia una petizione sul suo sito on line. La Grande distribuzione, secondo un Rapporto curato dall’Ong, non controllerebbe la filiera produttiva, favorendo così caporalato e sfruttamento dei lavoratori, in particolare quello delle donne. Obiettivo: pagare il prezzo giusto


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml