L’antiquario è uno dei più noti vicino al Mercato delle Pulci. E per questo, forse, non immaginava quel controllo da parte dei carabinieri del nucleo Tutela patrimonio artistico. Invece nella sua bottega hanno trovato un dipinto, olio su tela, risalente al XVII secolo, raffigurante “Ritratto di Marta Ghezzi Baldinotti”. Il quadro, di cui da tempo si erano perse le tracce, era stato rubato nel 1986 dal Palazzo Chigi di Ariccia. “Non trovo la documentazione”, si è giustificato l’antiquario. I carabinieri, invece, sono risaliti a una seconda persona, un uomo di Marsala con precedenti, in contatto con l’antiquario. L’ipotesi è che glielo abbia venduto lui che ha già avuto denunce in passato per altre vicende legate al mondo dell’arte.

L’antiquario e l’uomo di Marsala sono stati denunciati per ricettazione. Il quadro tornerà presto ad arricchire l’importante patrimonio artistico di cui dispone il Palazzo Chigi di Ariccia, eccezionale testimonianza, rimasta inalterata, del Barocco europeo. Le sue sale, nel 1962,  furono scelte per l’ambientazione di numerose scene de “Il Gattopardo”, capolavoro di Luchino Visconti.
 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml