PARMA – “Le assenze di Biabiany e Inglese? Dispiace per i due infortunati. Non sono gravissimi, come si poteva pensare inizialmente, ma perdiamo due giocatori importanti. Allo stesso tempo ci sarà l’opportunità per altri di dimostrare il proprio valore e di dare il proprio contributo alla squadra. Spiace per Roberto: lo avevamo gestito nella settimana prima della pausa per poi riutilizzarlo in questa ma ciò non è servito”. Così, alla vigilia di Parma-Atalanta, il tecnico del Parma, Roberto D’Aversa.

“Quella bergamasca – continua D’Aversa – è una squadra che fa un gioco diverso dalle altre: sono bravi individualmente, in fase difensiva fanno marcatura a uomo, facendo scalate in avanti, e in questo sono i migliori in Italia. Esprimono un ottimo calcio per struttura e qualità: con Sampdoria e Napoli sono tra le formazioni che fanno il gioco più bello. Dobbiamo far tesoro delle esperienze passate, in occasione dei loro gol, all’andata, hanno sfruttato la loro fisicità”.

“Affrontiamo tre gare in una settimana: ho detto ai ragazzi di giocarle tutte al meglio, per cercare di fare il massimo – dice il tecncico – Ognuno di noi deve pensare a far qualcosa in più. I nostri avversari arrivano a questa gara in una condizione mentale diversa a quella di un girone fa: vengono da un periodo positivo e avranno molti tifosi al seguito. Saranno più convinti dei propri mezzi, rispetto al match dell’andata, quando erano appena usciti dall’Europa League. Affrontiamo una delle più forti del campionato, mi auguro che ci sia il supporto del nostro pubblico, come già accaduto, per esempio, contro il Genoa”.

Poi ha spiegato: “Rientra Barillà ma dopo un infortunio così lungo è più pensabile un suo utilizzo part time, visto che avremo tre partite ravvicinate. Inoltre, ci manca anche Stulac. Dobbiamo ragionarci.
L’Atalanta è un esempio da seguire, non solo per i risultati della prima squadra ma anche per la costruzione del vivaio. A Bergamo sono stati bravi in questi anni a fare risultati, nonostante abbiamo venduto pezzi importanti ogni stagione. Al centro del progetto c’è un allenatore molto bravo, come Gasperini, con una società solida alle spalle”,

 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml