RIPRENDE il nome da uno storico cellulare, il Palm, ma ne condivide solo questo. Palm è uno smartphone piccolissimo, da tenere nel taschino, in controtendenza rispetto ai cellulari ‘blasonati’ che hanno grandi display e dimensioni più che generose. Si può considerare lo smartphone da portare sempre con sé, magari in alternativa o in aggiunta al device principale, quando le dimensioni contano e quando bastano le funzioni base. È pensato per colmare il divario tra la vita digitale e quella di tutti i giorni. È un dispositivo grande come una carta di credito, elegante, resistente all’acqua e con performance di ottima qualità.

Grazie alle sue dimensioni ridotte, Palm è dinamico e pratico e con la modalità Life Mode, che segnala solo le notifiche desiderate, è progettato per coloro che vogliono rimanere sempre connessi senza perdersi la magia degli attimi più importanti della propria vita e viverli senza doversi preoccupare di dove lasciare il cellulare, dove tenerlo anche se si è vestiti in modo casual, come al mare o in villeggiatura. Feste con gli amici, cene romantiche con il proprio partner, viaggi, weekend di relax in famiglia, giornate di allenamento e sport: Palm diventa praticamente ‘invisibile’ in tutte le situazioni.

Più piccolo ma sempre smart: il cellulare torna in tasca

Piccolo, sicuramente, ma versatile, se non ci facciamo impressionare da un display da 3,3 pollici: ha due fotocamere (frontale 8MP e posteriore 12MP) e sistema operativo Android che offre accesso a Google Play Store, Google Assistant e tutto ciò che oggi serve in uno smartphone. Palm è disponibile a partire da 349 euro.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica




SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml