Due persone sono rimaste gravemente ferite in un’esplosione avvenuta in un’abitazione a Porto Cesareo causata probabilmente da una bombola a gas. Sul posto sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco.

Le due persone ferite sarebbero il proprietario della villa adibita a casa vacanze, Franco Fanizza e il nipote Massimo Fanizzi che si trovava con lui in casa al momento dell’esplosione che è stata causata da una fuga di gas.

La deflagrazione è avvenuta in località ‘Il Poggio’ in via 125 e ha provocato il crollo di di tutta la parte superiore della struttura. Uno dei due feriti era rimasto sotto le macerie ed è stato tirato fuori dai vigili del fuoco. Uno è stato trasferito in codice rosso all’ospedale Lecce, l’altro al centro grandi ustionati di Brindisi.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Caffeshop