Primark, il marchio irlandese di abbigliamento low cost aprirà il suo primo negozio in centro a Milano. E, per farlo, ha scelto un palazzo che chiunque passi in zona Duomo conosce, ma che – negli anni – non ha avuto grande fortuna. In via Torino 45, infatti, per diversi anni si sono susseguiti colossi come il grande magazzino Standa, la francese Fnac, l’insegna di elettronica Trony e il supermercato Billa.

L’edificio, sette piani e 10mila metri quadrati di superficie lorda, è in una posizione strategica – al centro di una delle vie dello shopping più frequentate – ma ha visto cambi di insegne susseguirsi negli anni.

Primark – secondo le indiscrezioni che girano su siti e social – ha deciso di ‘sfidare la sorte’, per lo sbarco a Milano, dopo il successo della prima sede in Italia all’interno del centro commerciale di Arese. La storia del palazzo nasce nel 1931, quando la Standa aprì la prima sede milanese (che resistette per 69 anni). Poi nel Duemila passò il testimone alla Fnac Italia, negozio di dischi e libri che dopo 12 anni finì in liquidazione. Allora ci provò Trony, il colosso di elettrodomestici, assieme al supermarket Billa. Anche loro con vita breve: nel 2016 naufragarono entrambi. Adesso Primark ha deciso di provarci: occuperà la sede di via Torino con un affitto ventennale da 2,5 milioni di canone annuo, sotti i prezzi di mercato.
 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml