MILANO – Mentre i video e gli audio degli inequivocabili cori razzisti contro i giocatori del Milan Bakayoko e Kessié a San Siro sono arrivati alla Figc e alla Lega di serie A, come allegati inviati dal Milan a corredo del documento di protesta per la mancata interruzione della semifinale di Coppa Italia con la Lazio, il caso è ormai esploso a livello internazionale. Uefa e Fifa, gli enti di governo del calcio europeo e mondiale, hanno ricevuto informazione dettagliata dell’accaduto, sia pure informalmente, perché la giurisdizione sulla partita è della Figc.

in riproduzione….

Ma soprattutto la Fifa, riferiscono Times e Guardian, è stata ufficialmente sollecitata a verificare “se e come in Italia venga contrastato e combattuto il fenomeno del razzismo nel calcio, dentro e fuori dagli stadi”. Lo ha fatto Piara Powar, il direttore esecutivo  di Fare network (acronimo dell’originario ente Football against racism in Europe), riconosciuto e sostenuto da Fifa, Uefa e Commissione Europea nella sua battaglia contro tutte le discriminazioni razziali nel calcio europeo.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml