Rimini, condannato per maltrattamenti esce dal carcere e aggredisce di nuovo la fidanzata


Aveva scontato una pena di quattro anni. La donna è finita più volte al pronto soccorso

RIMINI –  Era stato condannato a quattro anni di carcere per maltrattamenti e percosse, per aver picchiato per lungo tempo la fidanzata, costringendola anche ad assumere stupefacenti. Dopo poco più di tre anni, grazie agli sconti previsti dalla legge, è uscito dal carcere: l’uomo – un 30enne di origine tunisina – è tornato dalla compagna e l’ha aggredita di nuovo, malmenandola e mandandola in ospedale: gli episodi sono stati più di uno. I carabinieri lo hanno arrestato per la seconda volta, a seguito dell’episodio più grave, all’inizio di novembre, quando la donna è stata costretta a ricorrere ancora alle cure del pronto soccorso.

14 novembre 2018 – Aggiornato alle







SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml