ROMA – La primavera può attendere: le temperature miti di queste ore e il sole stanno per lasciarci, almeno per qualche giorno. Una perturbazione in arrivo dall’Atlantico supererà nelle prossime ore la Francia e si abbatterà sulle Alpi e sul nord dell’Italia, per poi spostarsi velocemente verso Sud, con il tempo assai variabile ma con un altrettanto veloce ritorno al sereno. Almeno per il momento.

LE PREVISIONI METEO CITTÀ PER CITTÀ

Spiegano gli esperti di ilMeteo.it che nelle prossime ore sono attese “nubi, piogge sparse ma anche il ritorno di nevicata sulle Alpi. La neve potrebbe cadere a tratti copiosa sui settori alpini centrali e dunque fra l’est della Lombardia, tutto il Trentino e l’alto Adige intorno ai 700-800 metri di quota. Segnaliamo inoltre la possibilità di nebbia fitta (sotto i 20 metri di visibilità) sulla Valtellina, mentre foschie diffuse interesseranno gran parte delle valli lombarde. Nubi in aumento anche al centro dove il rischio di pioggia si manterrà decisamente più basso rispetto al Nord. Isola felice ancora una volta il Sud, avvolto da un tiepido sole disturbato solo da qualche annuvolamento sparso sulla Campania”.

Allerta meteo in Toscana, codice giallo per pioggia, vento e mare agitato

Fino alla mezzanotte di domenica 10 febbraio in Toscana la protezione civile ha emesso un allerta giallo per il peggioramento delle condizioni meteo. L’allerta riguarda la Toscana nord occidentale e, per quanto riguarda il mare agitato, per l’Arcipelago a nord di Capraia.

Nel dettaglio: attese piogge sul nord della regione, più frequenti e diffuse sulle province di Massa-Carrara e Lucca, con codice giallo. Per il vento, forti venti di libeccio su gran parte della regione, inizialmente sui crinali appenninici settentrionali e sui versanti sottovento (alto Mugello e versanti emiliano romagnoli dell’Appennino), in serata anche sull’Arcipelago a nord dell’isola d’Elba. Infine mare agitato nella serata di domani sull’Arcipelago a nord di Capraia.

Le previsioni meteo di domenica: neve sulle Alpi

Domenica 10 febbraio, cielo molto nuvoloso o coperto sin dal mattino al Nord, con precipitazioni generalmente deboli sparse e intermittenti su Liguria centro orientale, Lombardia, Emilia occidentale e Triveneto. Dal pomeriggio coinvolte anche le Alpi piemontesi e la Valle D’Aosta.

Su Alpi e Prealpi limite della neve intorno ai 1000-1200 metri, a quote più elevate nelle Alpi occidentali. Dalla sera tendenza a rapido miglioramento su Piemonte e ovest della Lombardia. 

Nelle regioni tirreniche, in Umbria e nelle Marche nuvolosità variabile più compatta al mattino con alcune locali brevi piogge nel nord della Toscana. Nel resto del Paese cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso. Temperature minime in aumento quasi ovunque,in qualche caso anche sensibile, massime in calo al Nord, stazionarie o in lieve rialzo altrove. Giornata ventosa per venti meridionali anche intensi sui mari di Ponente.

Le previsioni meteo di lunedì: il maltempo si sposta al Sud

Lunedì al Nord tendenza ad ampi rasserenamenti a partire dalle regioni di Nordovest, nel corso della giornata anche su quelle di Nordest. Lungo le Alpi di confine cielo nuvoloso e alcune deboli nevicate specie nel settore valdostano.

Al centro-sud condizioni di spiccata variabilità: al mattino brevi piogge o rovesci occasionali nelle zone interne tra Lazio, Umbria, Marche meridionali, Abruzzo, in scivolamento verso il Molise e il Nord della Puglia. Nel pomeriggio le precipitazioni saranno più probabili su Abruzzo, Molise, Puglia e marginalmente tra Basilicata, Bassa Campania e Calabria tirrenica.

Non si escludono locali temporali nel settore adriatico. Sui rilievi quota neve inizialmente elevata, in calo poco sotto i 1000 metri in serata. Dal pomeriggio rasserena su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna.

Temperature minime in ulteriore aumento al Centro-sud, massime in sensibile rialzo in Val Padana, in calo nelle Alpi, al Centro e sulla Sardegna. A fine giornata caleranno anche al Sud. Venti nord-occidentali da moderati a forti su tutto il Paese, fino a burrascosi nelle Alpi e nelle vallate, al Sud e sulle isole con raffiche fino a 70-80 km/h, Foehn al Nordovest.
 


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml