ROMA – “C’è stato qualcosa che non ha funzionato nella collaborazione tra arbitro e Var, un errore che va corretto e non va ripetuto”. Il designatore arbitrale, Nicola Rizzoli, ammette l’errore commesso dal direttore di gara Massa sul rigore concesso a Mertens in Fiorentina-Napoli.  “Massa e l’uomo Var Valeri saranno fermati? È indubbio che un allenatore fa giocare chi è più in forma e i provvedimenti che prenderemo saranno nella direzione di metterli nella condizione migliore per arbitrare. Valuteremo loro condizione psicofisica. Indubbiamente l’errore – aggiunge il designatore arbitrale Rizzoli ai microfoni di Radio Anch’io lo sport – è sotto gli occhi di tutti. Gli errori purtroppo fanno parte della nostra vita, purtroppo ci sono, bisogna analizzarli. Ho parlato con loro (Massa e Valeri, ndr) sono i primi a essere dispiaciuti e rammaricati con loro stessi. Sono errori di valutazione che analizzeremo insieme e capiremo insieme il motivo dell’errore. Sicuramente sono i primi a essere rammaricati”.

GRAVINA: “ERRORI RICONOSCIUTI PRONTAMENTE” – “È stato un inizio abbastanza in linea con quello che si poteva prevedere alla vigilia, una giornata con tantissimi gol e alcuni errori che sono stati prontamente riconosciuti: questo credo sia l’aspetto negativo per quanto riguarda l’errore, ma anche l’aspetto positivo”. Lo dice ai microfoni di Radio Anch’io Lo Sport il presidente della Figc, Gabriele Gravina, riferendosi alle sviste arbitrali della prima giornata di campionato e in particolare all’episodio del rigore assegnato dall’arbitro Massa e dai suoi collaboratori in Fiorentina-Napoli. Ieri sera anche il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, ha ammesso che quello su Mertens non era rigore”.

 


“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml