Anche se a rubare gli occhi sono i robot atleti come “Atlas” di Boston Dynamics, in realtà i robot più innovativi e intelligenti sono quelli che lavorano sempre più gomito a gomito con l’uomo. Ci osservano, studiano il nostro linguaggio e i nostri movimenti, e apprendono. Anche ad intrattenerci e a manifestare espressioni simili alle nostre, così da rendere più naturale l’interazione con loro.  Ecco una carrellata di macchine che aiutano gli uomini. Dall’agricoltura alla sicurezza. Ai nuovi automi è dedicato il servizio di copertina del supplemento RLab, in edicola con Repubblica mercoledì 28 novembre. Ecco gli altri servizi contenuti nella nuova edizione.

Talks on tomorrow
Ma un giorno le macchine sostituiranno l’uomo? E’ il tema del dibattito previsto per martedì 4 dicembre a Milano nell’ambito di Talks on tomorrow, ciclo di conferenze organizzato da Repubblica e dedicato all’innovazione, dalla guida autonoma alla medicina hi tech.                    

Un diamante (sintetico) è per sempre
Sono irriconoscibili a occhio nudo, nascono in laboratorio in una settimana, hanno la stessa composizione chimica e fisica di quelli veri e costano fino al 90% in meno di quelli naturali. E servono anche per usi di ricerca: dalla fusione nucleare alla cura dei tumori; dall’elettronica alla costruzione dei processori tecnologici. I diamanti sintetici prendono sempre più piede, arrivano in gioielleria e conquistano il pubblico. Tanto che i produttori di diamanti naturali lanciano una campagna da 60 milioni di dollari per dire che solo le pietre pietre ripescate dalle viscere della Terra sono “autentiche”.

Le foreste in città
Le foreste urbane sono la nuova frontiera della natura a portata di tram e bus. Rispetto ai parchi cittadini sono aree verdi dove la natura cresce indisturbata ai lati delle grandi arterie di traffico. In Italia, secondo un recente censimento dell’Accademia di Scienze Forestali e ISPRA, ce ne sono oltre 30 e alcune sono tra le più antiche d’Europa. Ma quali sono le specie arboree più indicate per le città e come reagiranno questi boschi al cambiamento climatico? Da oggi all’1 dicembre oltre 400 esperti da più di 50 Paesi di tutto il mondo ne discuteranno a Mantova nel corso del primo World Forum on Urban Forests promosso dalla FAO e organizzato da Comune di Mantova, Politecnico di Milano e SISEF (Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale). Tra i partecipanti anche Joe McBride, professore emerito a Berkeley e ideatore del piano di riforestazione delle città della California, e C.Y. Jim dell’Università di Hong Kong, tra i maggiori esperti mondiali di ecologia urbana.
 
La fisica creativa
La Fisica creativa per prepararsi alle Olimpiadi (Olifis). La formazione estiva e gli esperimenti fatti da un gruppo di liceali di Forlì, con l’Associazione per l’Insegnamento della Fisica, per affrontare le gare nazionali riconosciute dal Miur. In vista delle sfide internazionali (IPhO, con 400 studenti di circa 90 paesi) che nel 2019 si svolgeranno in Israele.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/tecnologia/rss2.0.xml