ROMA – Il centravanti e il difensore. Potrebbe essere il titolo di un romanzo sportivo e invece sono i due tasselli che mancano ancora alla Roma per completare il mosaico in vista della prossima stagione. La priorità, in questo momento, Petrachi ha scelto di darla al centrale difensivo, considerato che Mancini è l’unico titolare al momento ma bisogna affiancargli un profilo con la giusta dose di esperienza e fisicità. Toby Alderweireld rimane il candidato più apprezzato dal direttore sportivo romanista, che in queste ore proverà a sferrare gli ultimi assalti per portarlo a Roma. La cessione imminente di Defrel al Cagliari per circa 16 milioni di euro (non a caso il francese è stato escluso dalla lista dei convocati per l’amichevole con il Perugia) permetterà a Petrachi di reinvestire questa somma per il centrale belga. Non c’è molto tempo però per mandare in porto l’operazione, dato che il mercato in Premier League chiuderà i battenti l’8 agosto ed è preferibile perfezionare l’affare con il Tottenham qualche giorno prima. Nel frattempo, in difesa potrebbe liberarsi presto un’altra casella. Già, perché Rick Karsdorp ha ormai capito che non rientra nei piani di Fonseca e ha cominciato a chiedere con insistenza di essere ceduto: l’entourage del terzino olandese ha in programma nei prossimi giorni un incontro con Petrachi per studiare i dettagli della cessione, e l’idea è quella di trovare acquirenti in Olanda.

Per l’attacco la pista è doppia: Higuain oppure Icardi

Nelle ultime ore nella Capitale non si parla d’altro. Le manovre della Roma per rimpiazzare Edin Dzeko, che ormai attende con impazienza di andare all’Inter, stanno scaldando i dibattiti sui social e nelle radio locali con tanto di sondaggio: meglio Gonzalo Higuain o Mauro Icardi? Se il primo dei due bomber argentini è da mesi accostato al club di Pallotta, pur non avendo mai lanciato segnali di apertura alla cessione, il secondo è entrato con prepotenza nelle vicende di mercato giallorosse più di recente. Ma se fino a qualche settimana fa sembrava un’operazione impossibile, nelle ultime ore i pezzi del puzzle hanno iniziato ad incastrarsi con inatteso equilibrio. La situazione è, in effetti, molto più semplice di quanto si possa immaginare. L’Inter vuole Dzeko, allo stesso tempo sta disperatamente cercando di piazzare Icardi, il quale si era promesso alla Juventus, ma con l’arrivo di Lukaku in bianconero direbbe addio al sogno di giocare con Ronaldo. Marotta ha deciso quindi di valutare l’offerta della Roma, che a questo punto è disposta a usare Dzeko come pedina di scambio per arrivare a Maurito: l’operazione gravita intorno a una cifra di 40-50 milioni di euro a cui va aggiunto il cartellino del bosniaco. Sullo sfondo, rimangono i contatti tra Petrachi e la Juventus per Higuain che rimane la prima scelta per l’attacco e che gode di una stima gigantesca da parte del tecnico Fonseca. Anche in questo caso, qualora a Torino arrivasse Lukaku, il Pipita si vedrebbe costretto a dire addio alla squadra di Sarri e l’unica porta che troverebbe aperta è, appunto, quella che porta a Roma. 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml