ROMA – Dopo i segnali positivi arrivati nella prima amichevole stagionale contro il Tor Sapienza, di sicuro non il test più probante per ricavare delle  certezze assolute, la Roma continua a lavorare su più fronti. Da un lato c’è sempre il campo, dove Fonseca lavora con intensità per plasmare la squadra a sua immagine e somiglianza, sfruttando ogni singolo allenamento per conoscere meglio le caratteristiche dei propri giocatori. Ieri a Trigoria si sono visti i primi mattoni dell’impalcatura su cui il tecnico portoghese intende costruire la sua nuova Roma, ovvero una difesa molto alta quasi all’altezza del centrocampo, con il portiere Paul Lopez chiamato a partecipare all’azione in più di un’occasione. Tra le novità più rilevanti c’è stato l’inserimento di Pastore in mezzo ai due mediani, più indietro quindi rispetto a dove l’argentino agiva lo scorso anno, e l’avanzamento di Florenzi a centrocampo riportato a giocare come esterno alto. Domani, mentre in mattinata sono previste le visite mediche a Villa Stuart per Veretout e Diawara, alle 17.30 è in programma a Trigoria il secondo test stagionale contro il Trastevere. Dall’altro lato c’è ovviamente il mercato, con il ds Petrachi che continua a muoversi sottotraccia per definire gli ultimi acquisti necessari a completare la rosa.  
 

Dzeko vicino all’Inter, Higuain rimane l’obiettivo numero uno

Il valzer degli attaccanti che oltre alla Roma vede protagoniste anche Juventus e Inter sembra arrivato alle battute finali. La trattativa per portare Edin Dzeko alla corte di Antonio Conte ha visto un’accelerata nelle ultime ore: decisive in tal senso sono state le dure parole rivolte alla dirigenza nerazzurra dal tecnico salentino, nervoso perché dal mercato non ha ancora ricevuto il sostituto di Icardi. Proprio per quest’ultimo, che pare intenzionato ad accettare come destinazione soltanto la Juventus, i dirigenti romanisti hanno provato a fare un timido tentativo. Una settimana fa esatta c’è stato infatti un incontro a Roma tra Petrachi, la moglie di Icardi Wanda Nara e il procuratore Gabriele Giuffrida. La trattativa appare però molto complicata, e in ogni caso l’obiettivo numero della Roma per rimpiazzare Dzeko rimane Gonzalo Higuain. Il Pipita, che dopo sei anni ha detto addio alla maglia numero nove, è stato convocato dalla Juve per la tournée asiatica anche se non rientra nei piani del club di Agnelli. Tra l’altro Fonseca con Petrachi è stato molto chiaro: nel suo 4-2-3-1 l’attaccante ideale rimane Higuain. La Roma e la Juve hanno trovato l’accordo già da qualche tempo per un prestito oneroso con obbligo di riscatto. Il nodo rimane sempre la volontà dell’argentino di non lasciare Torino e giocarsi le sue chance con Sarri, ma Nedved e Paratici non sono dello stesso avviso. 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml