ROMA – Più passano le ore e più la Roma si sta convincendo che sia meglio tenersi stretto Edin Dzeko. La decisione presa a Trigoria è molto chiara: il bosniaco non partirà, a meno che non arrivi qualcuno con un attaccante di pari livello che possa sostituirlo. L’Inter è quindi avvisata, se non si farà lo scambio con Icardi i nerazzurri possono anche dire addio al rinforzo tanto desiderato da Antonio Conte. Del resto alla richiesta dei giallorossi di venti milioni Marotta non si è mai avvicinato e questo ha finito per infastidire la dirigenza giallorossa, che dopo le brillanti prestazioni di Dzeko nel precampionato avrebbe voluto addirittura alzare il prezzo fino a 25 milioni. Negli ultimi giorni, inoltre, Fonseca ha pregato Petrachi di trattenere il bosniaco, considerato l’interprete ideale per il suo 4-2-3-1 e apparso in forma smagliante nel corso del precampionato. La punta si allena sempre con estrema professionalitá, continuando a sperare nella cessione, ma a dieci giorni giorni dall’inizio del campionato trovare un sostituto all’altezza sarebbe una missione difficilissima. Tenendosi Dzeko, Fonseca avrebbe a disposizione un attaccante già pronto e che conosce ormai alla perfezione i meccanismi dei suoi schemi, mentre Icardi non gioca una partita ufficiale da mesi e avrebbe bisogno di parecchie settimane per tornare in forma. Altro elemento che può giocare un fattore decisivo é il fatto che la tifoseria romanista, come ampiamente dimostrato nella sfida contro il Real Madrid, si è schierata apertamente con il bosniaco e sta cercando in tutti i modi di convincerlo a restare.

Lovren sempre più vicino. Zaniolo, il rinnovo è a un passo

È vicina a una conclusione pure la telenovela sul difensore centrale. Sfumato Alderweireld, Petrachi sta stringendo per Lovren che non è stato convocato dal Liverpool per la supercoppa europea contro il Chelsea. L’offerta del ds giallorosso è di un prestito oneroso di circa due milioni con diritto di riscatto a tredici. Sembra ormai tramontata la pista che porta a Rugani, che non ha mai realmente convinto né Fonseca né la dirigenza giallorossa. Va verso il lieto fine anche la spinosa questione del rinnovo di contratto di Nicolò Zaniolo. Dopo l’incontro positivo tra Petrachi e il suo agente Vigorelli, la distanza tra richiesta e offerta si è assottigliata parecchio: ora ballano circa 300 mila euro netti a stagione. Nei prossimi giorni giorni ci sarà un altro incontro ma la sensazione, malgrado la trattativa rimanga molto complessa, è che l’accordo sia molto vicino. Se tutto va bene, entro un paio di settimane dovrebbe arrivare la firma che legherà il centrocampista azzurro alla Roma fino al 2024 con un ingaggio di 1,8 milioni. 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml