ROMA – A tre settimane dall’inizio del campionato, la Roma continua senza sosta a cercare sul mercato l’attaccante e il difensore che Fonseca attende con impazienza per completare l’organico. Le situazioni del reparto offensivo e di quello difensivo sono però leggermente diverse. In attacco, il tecnico portoghese continua infatti a puntare su Edin Dzeko, lo ha fatto praticamente in ogni amichevole disputata finora, segno che il bosniaco è al momento molto più vicino a rimanere nella Capitale che a partire. Petrachi è stato chiaro sia con Fonseca sia con il giocatore: non ha alcuna intenzione di cedere la punta finché non avrà in mano il sostituto. Gli obiettivi che il ds ha individuato per rimpiazzarlo rimangono sempre gli stessi: Higuain è il preferito di Fonseca, Icardi è la suggestione che fa sognare la tifoseria e negli ultimi giorni si è aggiunto pure Mariano Diaz. Mentre sui primi due la Roma recita il ruolo di spettatrice, costretta com’è ad aspettare pazientemente l’esito dell’affare Dybala-Lukaku, per lo spagnolo del Real Madrid ci sono margini di manovra maggiori. Il 26enne di origini dominicane è stato di fatto estromesso dal progetto tecnico di Zinedine Zidane e non ha giocato neanche un minuto nelle prime tre amichevoli estive disputate dagli spagnoli contro Arsenal, Bayern Monaco e Atletico Madrid. Per lasciarlo partire, però, Florentino Perez chiede 20 milioni di euro, mentre il calciatore ne vuole almeno 4 a stagione. Petrachi ci sta ragionando, ma vuole prima cercare di fare cassa attraverso qualche cessione: a tal proposito, Patrik Schick si avvicina a grandi passi verso il prestito al Borussia Dortmund. 

Alderweireld, la Roma non va oltre i 20 milioni. Si attende la risposta del Tottenham 

L’altro grande punto interrogativo con cui è costretto a convivere Fonseca è legato al difensore centrale. È stato lo stesso tecnico portoghese a ribadire a più riprese l’urgenza di trovare un titolare, possibilmente con esperienza internazionale, da affiancare a Mancini. Ecco perché la Roma rimane in attesa che dal Tottenham arrivino segnali di apertura su Alderweireld, che rimane il candidato numero uno per prendere il posto di Manolas. Petrachi non è disposto ad andare oltre rispetto alla  proposta iniziale di 20 milioni di euro recapitata al club inglese, che però continua a chiederne 28 e non pare intenzionato ad abbassare le pretese. La distanza tra domanda e offerta può essere colmata eventualmente con l’inserimento di qualche bonus, ma per un difensore di 30 anni che tra sei mesi si libererà a parametro zero la Roma non intende fare follie. A differenza di quello inglese, che chiuderà  battenti giovedì, il mercato italiano è infatti ancora molto lungo e può regalare un’infinità di colpi di scena. 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml