ROMA – A un mese dall’inizio del campionato, Fonseca è ancora alla ricerca della miglior versione della sua Roma, quella dove le gerarchie tra titolari e riserve sono ben definite. In questo senso, le tante amichevoli estive disputate dai giallorossi servono all’allenatore portoghese per capire quali saranno gli interpreti del suo 4-2-3-1, ma soprattutto per stabilire chi dovrà lasciare il club perché non è funzionale al suo progetto. Uno di questi sembra essere Patrik Schick, che oggi ha messo a segno una doppietta contro il Rieti nel primo dei due test in programma a Trigoria: l’altro è previsto alle 18 contro la Ternana. L’attaccante ceco, che fu prelevato dalla Sampdoria per la cifra record di 42 milioni, l’anno scorso ha deluso nuovamente le aspettative segnando la miseria di tre gol in 24 presenze. In questo ritiro il ragazzo si è sempre allenato al massimo e sperava di potersi rilanciare con l’arrivo di Fonseca. Invece, da Trigoria fanno sapere che il tecnico portoghese non è soddisfatto delle sue prestazioni, ha notato soprattutto una certa incompatibilità di Schick con il suo modulo, e avrebbe chiesto a Petrachi di provare a cederlo.
Il ds salentino, che in questi giorni avrebbe ricevuto timidi segnali di interesse da parte del Borussia Dortmund e un po’ più concreti dai turchi del Trabzonspor, si sta muovendo già da un po’ per trovargli una sistemazione. Ecco perché proseguono i contatti con il Milan per usare il ceco come pedina di scambio per arrivare a Suso. La distanza economica con i rossoneri, che chiedono sempre 40 milioni, rimane l’ostacolo principale ma il possibile arrivo di Schick in rossonero riscuote il gradimento del neo tecnico Marco Giampaolo, che lo aveva valorizzato e lanciato ai tempi della Sampdoria. 

Vittoria per 7-0 contro il Rieti. Poi 3-1 alla Ternana

 Nella prima delle due amichevoli in programma oggi sui campi di Trigoria, la squadra di Fonseca ha superato agevolmente il Rieti con i gol di Zaniolo, Santon, Under, Florenzi e la doppietta di Schick (oltre a un’autorete). La squadra laziale di Serie C è partita forte e molto compatta, costringendo la Roma a spremersi le meningi e a faticare più del previsto. Le indicazioni di Fonseca erano chiare: più del risultato, ciò che conta adesso sono gli schemi e la qualità della manovra. Ecco allora che si sono visti pochi tiri in porta e molto sacrificio nei movimenti, con la difesa molto alta e i terzini sempre molto avanzati per dare una mano agli esterni. Zaniolo è stato schierato nel ruolo di esterno alto a destra, mentre Santon (con la fascia da capitano al braccio) è stato schierato nuovamente fuori ruolo, stavolta addirittura da mediano. “Portare la fascia è sempre un onore anche se era un’amichevole – ha detto Santon a fine gara -. Stiamo lavorando duro e si vede che siamo ancora un po’ stanchi e pesanti in campo. Lavoriamo tanto sul pressing, ci servirà per quando giocheremo gare ufficiali. Posso dire che ogni giorno di più impariamo ciò che ci chiede Fonseca”. Da segnalare l’infortunio durante la gara di William Bianda: nelle prossime ore si avranno maggiori dettagli sul suo stop.

La Roma manda in archivio con segnali incoraggianti anche l’ultimo test di giornata. Contro la Ternana, i giallorossi vanno in svantaggio ma rimontano con la doppietta di Under e il gol al 94’ di Defrel. Uno dei più positivi è stato Javier Pastore, che sulla trequarti ha regalato alcune magie degne dei vecchi tempi e ha soprattutto mandato spesso in porta i suoi compagni. Sempre assenti Veretout, Pellegrini, Coric, Gonalons e Riccardi. Mercoledì la preparazione estiva della Roma entrerà nel vivo con l’amichevole in trasferta contro il Perugia, mentre il livello si alzerà ancora di più sabato 3 agosto nel test contro il Lille. 


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml