Sono stabili le condizioni di Manuel Bortuzzo, il nuotatore 20enne, originario di Treviso, ferito da un colpo di pistola l’altra notte all’Axa nel quadrante sud di Roma. Lo si apprende da fonti sanitarie. La prognosi rimane riservata. L’atleta, in trasferta nella Capitale per i suoi allenamenti in vasca, è ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma, nel reparto neurochirurgia, dove ieri, domenica 3 febbraio, è stato sottoposto a un doppio intervento per bloccare l’emorragia toracica e per l’estrazione del proiettile che si è fermato su una vertebra.

Intanto, gli investigatori della squadra mobile della polizia di Stato sono sulle tracce dei due autori dell’agguato. Verso le 2 della notte tra sabato 1 e domenica 2 febbraio, Bortuzzo si trovava di passaggio con amici e altri atleti in piazza Eschilo, nel X municipio, dalla parte opposta di un pub dove c’era da poco stata una rissa. Sul posto c’erano anche due volanti della polizia intervenute per la violenta lite.

Il ragazzo era diretto in quel locale, ma proprio a causa della rissa ha deciso di non entare. Il 20enne, originario di Treviso promessa del nuoto che si allenava nel centro federale di Ostia, quando è stato ferito, stava comprando delle sigarette da un distributore automatico ed era insieme alla fidanzata. Uno motorino gli si è avvicinato e i due passeggeri – uno dei quali sarebbe stato identificato ma risulta irreperibile – gli hanno gridato qualcosa e poi gli scaricato addosso l’arma. Probabilmente lo hanno scambiato per un’altra persona.

 La moto, o scooter, in sella alla quale si trovavano i due giovani è stata ripresa da una telecamere di sorveglianza nella piazza. Nel video si vedono dei fari in lontananza e poi il ragazzo che si accascia a terra, sanguinante.

Intanto, gli agenti hanno iniziato, fin dalla mattina di domenica, l’ascolto di testimoni e compagni di squadra, che si trovavano all’interno del pub.

Secondo la ricostruzione della squadra mobile, sarebbero stati almeno tre i colpi sparati quella notte. Intanto, le condizioni del giovane Manuel restano critiche ed è ancora impossibile dire quali siano le sue possibilità di recupero.

rep

Si tratta di un altro caso di movida violenta nella Capitale, dopo quello di una settimana fa al Portonaccio, dove un uomo è salito a bordo della sua auto e prendendo la carreggiata contromano ha investito due buttafuori, addetti alla sicurezza della discoteca Qube, in via di Portonaccio.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml