Roma, spinto nel vuoto durante una lite nel palazzo occupato: precipita per sette metri, è grave


È successo nell’ex fabbrica di penicillina di via Tiburtina. A raccontare la dinamica di quello che inizialmente sembrava un incidente è stato uno dei residenti dello stabile


Lo ha spinto nel vuoto da sette metri di altezza durante una lite, giù dalle scale della ex fabbrica occupata di via Tiburtina, uno tra gli edifici inseriti nella lista delle occupazioni urgenti da sgomberare. Ora la vittima, un giovane di origine gambiane di 25 anni, è ricoverata in gravi condizioni al Policlinico Umberto I. A raccontare la dinamica di quello che inizialmente sembrava un incidente ma si è poi rivelata una lite finita male è stato uno dei residenti dello stabile occupato, che ha assistito alla scena. 

in riproduzione….

E ora è caccia all’aggressore, che è scappato: per rintracciarlo si è alzato in volo anche un elicottero. Sul posto la polizia che indaga sulla vicenda. Gli investigatori stanno ascoltando anche altre persone per chiarire la dinamica dei fatti.

03 novembre 2018 – Aggiornato alle







SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml