ROMA – In attesa che il valzer degli attaccanti che coinvolge le big della Serie A vada a buon fine, la Roma inizia a sfoltire la rosa con qualche cessione. Il prossimo a dire addio alla Capitale è Gregoire Defrel, rientrato quest’estate dal prestito alla Sampdoria e sempre più vicino al Cagliari. Il francese, che inizialmente era stato utilizzato da Petrachi come pedina di scambio (più un cospicuo assegno di 40 milioni) per arrivare a Barella, è molto stimato dal tecnico dei sardi Rolando Maran. Il quale, alla fine, ha convinto il suo presidente Giulini a trovare l’accordo con la Roma: salvo sorprese, la trattativa si chiuderà intorno a 15 milioni di euro tra prestito e riscatto. Nel frattempo, restando sul capitolo attaccanti, dalla Spagna arrivano indiscrezioni secondo cui la Roma non avrebbe ancora mollato la presa su Mariano Diaz. Il ventiseienne spagnolo, che nel Real Madrid di Zidane non trova spazio, costa circa 20 milioni di euro e, oltre ai giallorossi, interessa anche al Monaco.

In difesa ultimi tentativi per Alderweireld: in alternativa piace Pezzella

Dopo aver messo per il momento in stand-by le mosse per l’attacco, la Roma vuole concentrarsi per un po’ sull’altro reparto che va completato a tutti i costi: la difesa. All’indomani della presentazione dei calendari, l’urgenza del club giallorosso è sempre quella di mettere a disposizione di Fonseca un centrale difensivo titolare che possa far coppia con il giovane Mancini. L’obiettivo numero uno rimane Toby Alderweireld, che ha il contratto in scadenza a giugno prossimo e la cui clausola è scaduta cinque giorni fa. Forti di un accordo di massima già raggiunto con il difensore (quattro stagioni a circa tre milioni l’anno), Petrachi e Baldini in settimana potrebbero incontrare nuovamente i vertici del Tottenham con l’obiettivo di abbassare le loro pretese: per il belga, infatti, i dirigenti romanisti non vogliono andare oltre i venti milioni. Il principale rivale della Roma nella corsa ad Alderweireld è rappresentato dal Manchester United che già da qualche settimana ha messo gli occhi sul difensore degli Spurs, considerato una valida alternativa qualora Harry Maguire non riuscisse a liberarsi dal Leicester. Per non farsi trovare impreparato, Petrachi ha però già pronte alcune vie d’uscita nel caso la trattativa con il Tottenham dovesse arenarsi. La pista più facilmente percorribile è quella che porta a Pezzella della Fiorentina che però costa almeno venti milioni, mentre sullo sfondo rimane vivo l’interesse per Rugani che nella Juventus è destinato a fare la riserva.

Jesus: “Spero di rimanere a Roma altri 10 anni”. L’11 agosto amichevole con il Real Madrid

Dopo che la notizia era circolata già da qualche giorno, la Roma ha ufficializzato sui suoi canali social un’amichevole di lusso con un avversario d’eccezione: il Real Madrid. Le due squadre si affronteranno allo Stadio Olimpico nella Mabel Green Cup l’11 agosto, in un incontro organizzato con l’obiettivo di dar voce al tema della sostenibilità ambientale. Per la squadra di Fonseca si tratta della nona uscita stagionale dopo le cinque gare di allenamento già disputate a Trigoria e le tre amichevoli che giocherà nei prossimi giorni contro Perugia, Lille e Athletic Bilbao: per la squadra di Zidane sarà invece l’ultima gara prima dell’esordio in Liga. Nel frattempo, stamane a Roma Radio è intervenuto Juan Jesus, che ha raccontato l’impatto avuto dal nuovo tecnico Fonseca sul gruppo e ha commentato la stagione che sta per cominciare. “Spero di rimanere a Roma altri dieci anni – ha esordito il difensore brasiliano -. Sono venuto qua per fare grandi cose, ho ancora tanto da dare e imparare”. Le sensazioni di Juan Jesus sulla nuova Roma che sta nascendo sembrano essere positive. “È un gruppo nuovo, quest’estate abbiamo cambiato tanto. Quelli che sono arrivati lo hanno fatto con la voglia giusta e questo è importante. Il mister Fonseca sta facendo del suo meglio, ci sta spiegando la tattica e come dobbiamo giocare. Anche se sono passati pochi giorni si cominciano a vedere delle cose che ci serviranno durante la stagione, la squadra segue l’allenatore e questo è importante”.

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml