Salutare, camminare, baciare, votare. Da dj e produttore a sindaco, la nuova sfida di Claudio Cecchetto è in politica. L’uomo di spettacolo che ha lanciato Jovanotti e Fiorello, che ha inventato tormentoni come il “Gioca Jouer”, a maggio 2019 potrebbe diventare il primo cittadino di Misano Adriatico. Cecchetto è intenzionato infatti a presentarsi alle ammnistrative del comune romagnolo, a capo di una lista civica apolitica.

Molto più di una suggestione, l’ex disc jockey fa sul serio. Il sindaco in carica della cittadina del riminese, Stefano Giannini, è al secondo mandato, e non può ricandidarsi. Così “sto valutando questa proposta, che mi piace perché amo Misano – spiega Cecchetto ai quotidiani locali -. L’importante sarà riuscire a mettere assieme una squadra importante, e siamo a buon punto”. Sarà proprio questo a far decidere se concretizzare la candidatura o meno, ma c’è già anche un programma di massima, che verte su “turismo, promozione del territorio, mobilità sostenibile, ambiente, riqualificazione della pineta e delle spiagge. Mi piace la presenza di un bosco vicino alla spiaggia, il parco Nord, che ha un nome che non mi piace, ma dove si possono fare tante cose, riqualificandolo senza snaturarlo. Creare un palco in armonia con la natura, dove far esibire artisti esordienti ma anche già famosi che hanno voglia fare spettacolo in un posto diverso. La forza del bosco potrebbe diventare una caratteristica di Misano”.

Del resto Cecchetto ha già dato prova di voler costruire un modello gestionale in Riviera, inventandosi la scorsa primavera il brand Misano Marittima per la promozione del turismo del lungomare e della spiaggia della cittadina. Fiorello, Nek, Pezzali, Renga, Gerry Scotti, Amadeus e Fabio Volo sono tra i vip che in passato hanno lavorato o sono stati lanciati da Cecchetto che faranno da testimonial alla stagione turistica 2019. Che potrebbe così diventare anche il volano per una campagna elettorale molto pop.
  


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml