GENOVA – La Sampdoria è pronta a ripartire, anche se in Coppa Italia l’ostacolo non è dei più morbidi. Marco Giampaolo vede nella sfida con il Milan un test intrigante, con la possibilità di sfruttare il fattore campo e un avversario potenzialmente distratto dall’imminente Supercoppa. “La squadra si è allenata bene, giochiamo in casa e speriamo di superare il turno. In campionato hanno un punto più di noi, verranno a giocare la partita e hanno qualità individuali di grande rilievo. Loro sono costruiti per vincere, ma in gara unica abbiamo le nostre carte da giocarci. Noi scenderemo in campo con la migliore formazione possibile in questo momento, giocheranno Rafael in porta e altri dieci”.

Non ci sarà Manolo Gabbiadini, pronto a dare nuova linfa all’attacco blucerchiato: “Manolo è una scelta in più, per me non è un esterno ma un attaccante vero e proprio. Faremo di tutto per inserirlo in un ambiente che conosce già molto bene. In porta e in difesa siamo competitivi, a centrocampo anche. Per il nostro target, inserire calciatori che stravolgano il valore della rosa è pressoché impossibile”.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml