TORINO – La giornata di ieri è stata quella dell’annuncio ufficiale, già domani Maurizio Sarri potrebbe sbarcare a Torino per dare il via alla sua nuova avventura alla Juventus. Il nuovo tecnico bianconero è atteso per domani mattina alla Continassa, dove oltre a prendere le prime decisioni sul via alla stagione, in programma ai primi di luglio alla Continassa per poi partire per la Cina, proverà anche il nuovo vestito ufficiale della Juventus, che indosserà nella presentazione ufficiale. Ancora incerta la data in cui Sarri si presenterà alla stampa, anche se dovrebbe essere a metà settimana: un momento atteso dai tifosi della Juventus ma anche del Napoli, scombussolati dalla notizia dell’arrivo del tecnico in bianconero

Il sarrismo bianconero

Anche se togliersi le etichette è sempre complicato, specialmente in Italia e nel mondo del calcio, parlare di integralismo con Sarri è una forzatura. Nel corso della sua carriera Sarri è stato capace di adattarsi alle necessità e alle possibilità, un percorso che ha seguito anche al Chelsea e che farà suo anche alla Juventus. Le prime scelte del tecnico riguarderanno le cessioni, con alcuni calciatori in procinto di lasciare il bianconero: iniziando da Khedira, Mandzukic, Douglas Costa e Cuadrado, tutti candidati alla cessione, ma con il nodo rappresentato da Dybala. L’argentino è stato uno dei primi a celebrare con un “like” il comunicato dell’arrivo di Sarri, e in molti sostengono che l’arrivo del tecnico in grado di esaltare le doti di Insigne, Mertens e Hazard possa fare lo stesso anche con la Joya. Che resta, però, al centro di diverse trattative di mercato, con Inter e Atletico Madrid tra le più attive, nonostante il desiderio di Dybala di continuare in bianconero. 

in riproduzione….

Arrivi: Chiesa e Milinkovic

Dopo la doppietta di ieri sera con la Spagna sarà ancora più difficile raggiungere Federico Chiesa, con cui la Juventus ha già da tempo un accordo di massima. Veloce, tecnico, giovane: tutte caratteristiche che rendono Chiesa ambito dalle grandi europee, tra cui anche la Juventus che ha pronto per lui un posto nel tridente al fianco di Ronaldo. Chiesa dovrebbe essere uno dei due colpi ad effetto del mercato di Paratici: l’altro sarà con tutta probabilità Milinkovic-Savic, che Lotito ha virtualmente “liberato” con la consueta formula che vuol dire tutto e niente: “Resta solo se ne ha piacere”. Ma partirà solo se la cifra offerta farà piacere a Lotito, naturalmente.

Diretta non-stop: tutte le voci e gli affari sul calciomercato

 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml