SASSUOLO – Da domani si riparte, da domani il Sassuolo chiede una seconda vita dal proprio campionato. Lo fa partendo da Bologna, dentro una settimana in cui i neroverdi cercheranno punti per archiviare il discorso salvezza. “Abbiamo grande voglia di cancellare la sconfitta con la Sampdoria, quella coi blucerchiati ed Empoli sono state le due gare che abbiamo sbagliato nel corso del ritorno. Due brutti scivoloni – spiega De Zerbi alla vigilia della sfida del “Dall’Ara” – che però non inficiano quanto di buono fatto. Domani, vogliamo andare a fare la partita, in un contesto importante e contro una squadra che non merita la classifica che ha”.

Recuperati sia capitan Magnanelli che Berardi “stanno bene, giocano tutti e due”, De Zerbi deve fare anche i conti con i tanti uomini appena rientrati dagli impegni con le nazionali, anche se la soddisfazione di averli visti ben figurare è tanta. “È un grande orgoglio vedere i nostri ragazzi in Nazionale, ed è stato bellissimo vedere Sensi segnare e giocare con quelle personalità. Oltre a Stefano, anche Duncan, Demiral e Bourabia e si sono aggiunti alla fine, va tenuto conto di chi ha viaggiato tanto. Chi gioca? Le scelte si fanno per la partita di domani e poi per quella col Chievo”.

A Bologna, Berardi e dove troveranno un ambiente caldissimo, con il pubblico delle grandi occasioni. “Sono in salute, hanno giocatori di qualità alta, grazie anche ad un mercato di gennaio importante. Mihajlovic ha trasformato la squadra, noi rispettiamo l’avversario ma dobbiamo fare la nostra gara”.


L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml