Savona, la consigliera inneggia ai Fasci, la sindaca: “Gravità inaudita, è un reato”


Il post su Facebook di Simona Saccone sindacalista Ugl


Per quanto paradossale possa sembrare le posizioni antifasciste della sindaca di Savona Ilaria Caprioglio, a capo di una giunta di centro destra, la pongono in una posizione più delicata – nei rapporti con i suoi alleati – di quella di una consigliera che sulla sua pagina Facebook inneggia senza problemi al fascismo.
L’immagine di un fascio littorio con accanto 3 rose, una rossa, una bianca e una verde, accompagnata dalla scritta “I nostri 100 anni di passione, 100 ed altri 100 ci saranno”.
E’ questo il contenuto di un post che ha scatenato polemiche, comparso (e poi rimosso) sulla pagina del consigliere comunale di Savona Simona Saccone in occasione del centenario della fondazione dei Fasci di Combattimento.
Sulla vicenda hanno preso posizione in città Rete a Sinistra e il Partito Democratico, chiedendo le dimissioni del consigliere. Sul caso è intervenuta anche la sindaca di centrodestra a Savona, Ilaria Caprioglio, che ha condannato l’accaduto.”Quanto ha pubblicato sui social la consigliera Simona Saccone è di una gravità inaudita e potrebbe configurare un reato – ha spiegato  – Compito della politica e di coloro che la rappresentano nelle Istituzioni è quello di tenere vivo il ricordo e di raccogliere gli insegnamenti che ci sono stati trasmessi dai nostri Padri Costituenti, affrontando con impegno le sfide che la nostra società ci impone di combattere ogni giorno per non ricommettere, sotto altre forme, gli errori del passato”.

Savona, la consigliera inneggia ai Fasci, la sindaca: "Gravità inaudita, è un reato"

Simona Saccone dalla sua pagina Facebook

Saccone, membro regionale dell’Ugl, è consigliere comunale a Savona eletta nel centrodestra e poi passata al gruppo misto.”Non è la prima volta che questa Consigliera – sottolinea la sindaca – pubblica post simili e personalmente avevo già segnalato tale condotta al Presidente del Consiglio comunale affinché valutasse i provvedimenti da adottare. Savona è Città medaglia d’oro al valor militare per la Resistenza e l’Amministrazione comunale ha sempre difeso e sostenuto tali irrinunciabili valori”.
“In passato – conclude Caprioglio – ero stata duramente critica dalla stessa Consigliera per le mie posizioni antifasciste e antirazziste e per avere partecipato a manifestazioni che ribadivano tali principi.
Chi non si riconosce nei valori della nostra Costituzione dovrebbe dimettersi dalle Istituzioni che tali valori incarnano”.

Savona, la consigliera inneggia ai Fasci, la sindaca: "Gravità inaudita, è un reato"

In serata Saccone, dopo aver attaccato la sindaca, pubblica un nuovo post dove rincara la dose e se la prende anche con le coop: “Alla fine di questa giornata mediatica e di insulti verso la mia persona io mi taccio, non intendo piu’ rispondere agli attacchi infamanti di una sinistra e dei suoi simpatizzanti che hanno distrutto gli italiani e Savona e che hanno speculato sul dolore e la sofferenza di chi scappava da guerre e carestie ingrassando ong e coop rosse.Credo nella magistratura e nella legge e se ci saranno gli estremi per un qualsivoglia reato saro’ lieta di rispondere come sempre senza offendere ne insultare nessuno”

25 marzo 2019 – Aggiornato alle



SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml