ROMA – Il Cittadella s’impone (3-1) nello scontro diretto per i playoff con la Salernitana e riprende momentaneamente al 2° posto il Pescara, impegnato nel posticipo domenicale (ore 21) a Perugia. Aggancia la zona playoff la Cremonese che supera (1-0) il Crotone e acuisce la crisi dei calabresi. Vince, infine, anche il Crotone che in pieno recupero fa sua (2-1) la sfida salvezza con il Padova. Nulla di fatto (0-0), invece, nell’anticipo tra Palermo e Benevento. Alle 18 in campo Ascoli e Spezia. Chiuderanno il programma Brescia-Livorno e Carpi-Lecce (domenica, ore 15) e il posticipo di lunedì sera (ore 21) tra Foggia e Venezia.

CITTADELLA-SALERNITANA 3-1
Il Cittadella batte la Salernitana e rilancia le proprie quotazioni in chiave promozione. Gli ospiti partono bene, sfiorando il bersaglio con Castiglia, ma alla prima occasione (34′) vengono puniti dai padroni di casa, a segno con un bel colpo di testa di Strizzolo su cross dalla sinistra d Branca. Il Cittadella manca il raddoppio con Iori e lo stesso Strizzolo e in avvio di ripresa (49′) viene punito dal subentrato Rosina che raccoglie in contropiede un lancio dalle retrovie di Casasola e infila Paleari con un preciso sinistro in diagonale. Il Cittadella non s’abbatte e, dopo appena 4′ torna avanti con Schenetti, lesto a riprendere una corta respinta di Micai su un colpo di testa di Panico. I granata insistono e al 61′ calano il tris con Strizzolo che, smarcato in area con un centro dalla destra di Panico, infila il pallone di sinistro sotto la traversa. La Salernitana abbozza una reazione ma fallisce con Rosina l’occasione per tornare in partita.

COSENZA-PADOVA 2-1
In pieno recupero il Cosenza piega in rimonta il Padova e stacca i veneti nella corsa salvezza. Gli uomini di Braglia ci provano in avvio con Tutino poi però si complicano la vita: al 27′ Legittimo trattiene ingenuamente in area Cappelletti e induce l’arbitro Marini ad assegnare il rigore che Bonazzoli trasforma. Il Cosenza si rimbocca le maniche e, dopo una clamorosa occasione sciupata da Garritano, pareggia (61′): l’arbitro giudica da rigore ed espulsione una lieve trattenuta in area di Mazzocco ai danni di Baez lanciato a rete e consente a Baclet di segnare l’1-1 dal dischetto. I padroni di casa insistono e, dopo aver sciupato occasioni in serie con Baclet, Garritano, Palmiero e Tutino, trovano il meritato 2-1 al 93′ con un perfetto colpo di testa di Garritano su angolo dalla destra di Palmiero.

CREMONESE-CROTONE 1-0
Un Crotone sciupone incassa a Cremona la terza sconfitta nelle ultime 4 giornate e resta impelagato in zona retrocessione. Per oltre mezz’ora dominano gli ospiti che vanno vicinissimi al vantaggio con Faraoni, Sampirisi (traversa) e Simy. A complicare, però, i piani a Oddo pensa Aristoteles che si 43′ si fa espellere per somma di ammonizioni. La Cremonese prende coraggio e campo e al 73′ acciuffa i tre punti con Boultam che, entrato in campo da pochi secondi, raccoglie una corta respinta di Barberis su un cross di Piccolo e batte Cordaz con un forte destro in diagonale.


Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml