FOGGIA – Due volte avanti, il Verona si fa riprendere dal Foggia e manca una buona opportunità per rimettere piede in zona A. Gara ricca di emozioni allo Zaccheria. La squadra di Grosso rischia in avvio su una conclusione di Kragl ma al 15′ passa col solito Pazzini, lesto a ribadire in rete un tiro di Lee, respinto da Noppert. Il Foggia non ci sta e, dopo aver sfiorato il bersaglio con Galano, pareggia i conti (30′) con un tocco da due passi di Mazzeo su cross dalla sinistra di Zambelli. La partita resta apertissima e, dopo un’altra occasione per parte (Kragl e Henderson), arriva l’1-2 (44′): il gol lo realizza Lee che approfitta di una corta respinta di Noppert su un cross di Zaccagni e insacca a porta vuota col destro in mezza girata. Il Foggia nella ripresa ci prova con Iemmello poi rischia di incassare l’1-3 da Matos. Al 60′ l’arbitro Fourneau concede un rigore ai padroni di casa per una trattenuta di Caracciolo ai danni di Tonucci ma Iemmello si fa parare il tiro dal dischetto da Silvestri. I rossoneri non si disuniscono e al 74′ comunque riescono a pareggiare con Gerbo che scaraventa sotto l’incrocio un gran destro dal limite su assist di Kragl. I padroni di casa insistono ma mancano nel finale il 3-2 con Galano e lo stesso Gerbo.

Noi non siamo un partito, non cerchiamo consenso, non riceviamo finanziamenti pubblici, ma stiamo in piedi grazie ai lettori che ogni mattina ci comprano in edicola, guardano il nostro sito o si abbonano a Rep:.
Se vi interessa continuare ad ascoltare un’altra campana, magari imperfetta e certi giorni irritante, continuate a farlo con convinzione.

Mario Calabresi
Sostieni il giornalismo
Abbonati a Repubblica


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/sport/serie-b/rss2.0.xml