Se la prende con i giornalisti, rei di aver evidenziato “una battuta, fuori luogo, me ne scuso, ma pur sempre una battuta”. Ma intanto Clementina Iuppa, ex collaboratrice del gruppo del Movimento 5 Stelle, all’Assemblea regionale annuncia la propria esclusione dal secondo turno delle Europarlamentarie che si terrà domani: nei giorni scorsi, dopo essere passata fra i dieci più votati al primo turno, Iuppa era finita nel mirino per aver condiviso su Facebook un post nel quale auspicava torture medievali per l’allora ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Adesso risponde con un lungo post su Facebook: “Non sono una hater – dice – sono una lover. Sono una madre di 4 figli, che fa del suo meglio ogni giorno per migliorare la loro vita e il Paese. Ho un marito che è il mio grande amore. Ho fratelli e nipoti che amo. Ho l’onore di aver donato il mio midollo a mia sorella, lei è viva grazie un poco anche a me. Io sono una persona grata. La mia vita è meravigliosa. Amo, non odio”. Eppure, pochi giorni prima del Natale 2016 Iuppa aveva condiviso un intervento della ricercatrice Marta Fana pubblicato su L’Espresso, con un commento particolarmente duro: “Io – ha scritto – personalmente vorrei ripristinare la ‘gabbia sospesa’ e aspettare i corvi”. Una battuta: “Purtroppo – commenta ora – il mio Movimento non ha voluto/saputo difendermi, me ne rammarico. Questa è una debolezza che non ci fa del bene, porge il fianco, ci manipola. Votate con serenità e libertà di pensiero, io rimango comunque una donna del Movimento. Sempre a testa alta”.

Un candidato in meno, dunque, nelle liste della circoscrizione Isole per le europarlamentarie: il voto online è previsto per oggi, partire dalle 10. Nel collegio che comprende Sicilia e Sardegna in corsa, tra gli altri, l’eurodeputato uscente Ignazio Corrao e l’ex Iena Dino Giarrusso. Al termine di questo secondo turno i migliori otto andranno a comporre la lista della circoscrizione per le elezioni europee di fine maggio. Ma rimane la facoltà, per il capo politico, di inserire un capolista esterno in ogni circoscrizione. Le variazioni apportate da Di Maio passeranno di nuovo all’esame di Rousseau. Sono circa 200 i candidati rimasti in corsa in tutt’Italia.


SITO UFFICIALE: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml